Album

Hermetic Brotherhood of Lux-or

Sex And Dead Cities

25 Ottobre 2019 avant impro experimental

Sex And Dead Cities è l’ottavo album di Hermetic Brotherhood of Lux-Or, duo sardo di stanza a Macomer «lontano dalle belle spiagge meta dei bagnanti, immersa invece in un ambiente ostile fatto di roccia basaltica, ex-caserme militari e settori industriali ormai in disfacimento». Il nuovo album «è una riflessione, una testimonianza di un’area abbandonata a se stessa – così si legge in cartella stampa – dove vivere diventa difficile se non insopportabile. Sopravvivere dunque diventa la necessità, grazie alla fiamma stordente dei riti ancestrali che hanno forgiato la storia delle rocce che compongono quelle colline e che ora giacciono semi-sepolti. Riti che si consumano nella ripetizione ossessiva e nello stordimento, nel tentativo di elevarsi verso una dimensione migliore. Cinque tracce piene di reminescenze industriali, di urla animalesche e di psicotropia».

Il disco è stato registrato, mixato e prodotto dal gruppo presso lo Nasprias Cave nell’inverno 2018/19 ed è stato masterizzato da Nicolas Esterle e finalizzato da Frédéric Alstadt all’Ångström di Brussels. Tra gli strumenti utilizzati scheletri di cavallo, clarinetto, percussioni e synth. Su SA potete leggere le recensioni di Ethnographies Vol II. Musèe De L’Homme Hermetique (Transponsonic, 2012) e Anacalypsis (Boring Machines, 2018).

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 To Die in a Decayed Country
  • 2 The River Flows from the Incinerator
  • 3 Ruins and Shell Casings
  • 4 Seven Minutes of Nausea
  • 5 Fear of the Living

I più ascoltati