Album

Nathan Fake

Providence

10 Marzo 2017 techno

In uscita il 10 marzo 2017 via Ninja Tune, Providence è l’album di Nathan Fake che segue Steam Days. Descritto dalla press release come il suo lavoro più emozionale e profondo, il disco è stato composto dopo un periodo di blocco creativo durato due anni in cui il producer non è stato in grado di comporre alcunché. Fake, che ha parlato di un Korg Prophecy “strapazzato” come la spina dorsale del disco lo ha inoltre descritto nei termini più generali di una «rinascita» e di un «enorme passo avanti sia per la sua carriera, sia a livello personale in generale».

Presenti nel disco anche inediti contributi vocali come quello di Prurient (ovvero Vatican Shadow, fondatore di Hospital Productions) che ha collaborato nelle massicce distorsioni di DEGREELESSNESS e di Raphaelle Standell-Preston dei Braids (introdotta a Fake dall’amico comune Jon Hopkins) che canta nella traccia RVK. Di seguito l’ascolto della prima delle due. Nathan Fake promuoverà l’album con un tour che toccherà anche l’Italia a marzo per tre date tra Genova, Milano e Bologna.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 feelings 1
  • 2 PROVIDENCE
  • 3 HoursDaysMonthsSeasons
  • 4 DEGREELESSNESS feat. Prurient
  • 5 The Equator & I
  • 6 unen
  • 7 SmallCityLights
  • 8 Radio Spiritworld
  • 9 CONNECTIVITY
  • 10 RVK feat. Raphaelle
  • 11 REMAIN
  • 12 Feelings 2

I più ascoltati