Album

Richie Hawtin

Richie Hawtin – Time Warps EP

26 Novembre 2020 techno
Array

Tolti gli inutili show audiovisual per sponsorizzare inedite apparecchiature e diavolerie di sorta e le ipocrite lezioni di marketing assieme a Holly Herndon e Matt Dryhust, che ingenui ed innocenti pendevano dalle sue labbra mentre discerneva di fantasiosi aiuti alla scena, Richie Hawtin ha anche il tempo di pubblicare un nuovo disco, Time Warps. Non solo, è anche il primo puramente dancefloor-oriented dai tempi di Minus Orange dei 1999, nonché il debutto della nuova etichetta del (fu) genio canadese, From Our Minds, sub-label di Plus8 che è andata a ripescare il nome dalla rentrée celebrativa di qualche anno fa e ancora prima dalle due compilation di inizio anni ’90.

Due numeri che da soli fanno quasi un album (siamo intorno alla mezzora) ma neanche un’idea messa in croce. Il primo è una lenta cavalcata minimal che pazientemente aggiunge elementi alla griglia, senza finire da nessuna parte; la seconda parte (quasi) bene nei fondali cosmici ma non decolla mai. Insomma, nulla che gli stanchi ed efferati adepti del ciuffo techno più famoso di sempre non abbiano già proposto in tutte le salse ma, perlomeno, senza la spocchia da primi della classe. Un anonimo dj tool, ma fa nulla, dai. E per concludere, Richie Rich ci mette pure la narrazione ecologica, ricordandoci quanto sia importante trovare nuove modalità eco-friendly per la sostenibilità del vinile. E intanto l’uscita dell’EP su quel formato – ma scusa, non era un «pain in the ass» (Electronic Beats, 2008)? – è attesa a inizio dicembre. T’abbiamo voluto bene, tanto.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Time Warps
  • 2 Time Stands Still

I più ascoltati