Album

Trickfinger

She Smiles Because She Presses The Button

5 Giugno 2020 elettronica

Mentre il ritorno in pianta stabile nei Red Hot Chili Peppers è ormai certezza, John Frusciante torna a firmarsi con l’alias elettronico Trickfinger per il terzo album She Smiles Because She Presses The Button, in uscita il 5 giugno 2020 su Avenue 66 (sub-label di Acid Test) a tre anni di distanza dal precedente Trickfinger II recensito da Luca Roncoroni. La nota stampa descrive il disco come «il più vario e coerente» nella carriera dell’artista statunitense, citando suoni balearici, IDM ed electro come componenti vive dell’opera.

E in effetti questa volta il buon John riesce a spaziare maggiormente rispetto ai precedenti episodi firmati Trickfinger, che rimanevano “solo” dei divertissement di manierismo vintage. Se là si percepiva più che altro la voglia goliardica di smanettare in analogico tanto per fare, qui si riesce a palpare una volontà di coraggio e curiosità maggiore da parte di Frusciante. Che anche quando reindossa i panni del cosplayer di Aphex Twin infila sempre e comunque il suo innato senso della melodia (Arp), oppure si lancia in esperimenti vagamente memori del puntinismo di un Lorenzo Senni (Rhyme Four). Poi è chiaro, il nostro eroe non è mai stato un maestro di sintesi e messa vuoco, e anche stavolta lo dimostra: è il caso di Brise, dove si perde via in ritmi incespicanti e sbarattolamenti sintetici appiccicati senza nessun valido motivo sopra viaggi ambientali, e va bene così. Perché la croce e delizia di Frusciante sta sempre lì: è difficile provare a seguirlo quando parte per viaggi tutti suoi e di difficile comprensione, ma ogni tanto – se si ha la pazienza giusta – filtrano cose spettacolari.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Amb 21
  • 2 Brise
  • 3 Noice
  • 4 Plane
  • 5 Rhyme Four
  • 6 Sea XY6

I più ascoltati