Le 10 serie TV più attese del 2018 secondo SENTIREASCOLTARE

L’anno appena trascorso ci ha regalato ancora una volta tante serie memorabili, fra tutte ovviamente il Return di Twin Peaks con cui David Lynch ha messo a soqquadro il piccolo schermo, sconvolgendo perfino i Cahiers du Cinema e la loro classifica di fine anno. Il 2018 nelle premesse sembrerebbe non essere da meno, con tantissimi prodotti degni di attenzione in arrivo su praticamente tutti i network internazionali. In questo mini-speciale ci occuperemo di quelle serie che prenderanno il via proprio quest’anno, evitando quindi di parlare di ritorni, anch’essi attesissimi, come Westworld o delle serie Netflix a cui dedicheremo uno speciale esclusivo (fa eccezione American Crime Story, perché antologica).

Ci sarà l’esordio seriale di Joel e Ethan Coen, pronti a imbarcarsi in una nuova avventura dal sapore western, sponsorizzati da una Netflix che con lo stesso genere ha lasciato il segno nel 2017 con Godless. I Coen non hanno certo bisogno di presentazioni, se poi aggiungiamo che nel cast sono presenti nomi come James Franco, Zoe Kazan e Tim Blake Nelson, il gioco è fatto. Sempre sulla piattaforma digitale americana approderà Lost in Space, reboot della celebre e omonima serie televisiva andata in onda nel 1965 che segue le vicissitudini della famiglia Robinson in un fantomatico 2046; nel cast Toby Stephens e Molly Parker per la regia di Neil Marshall.

Spostandoci su Hulu, un’altra scommessa dal sapore vincente è Castle Rock. Creata dal guru del piccolo schermo J.J. Abrams (Alias, Lost, Star Wars: Il Risveglio della Forza), questa serie prende spunto direttamente dalle opere di Stephen King, di cui riprenderà alcuni personaggi, e sarà ambientata nella città fittizia in cui si dipanano molte delle storie dello scrittore del Maine; con un cast variopinto (Sissy Spacek, Scott Glenn, Bill Skarsgård), Hulu punta a bissare il successo ottenuto con The Handmaid’s Tale puntando ancora su King dopo l’esperienza non felicissima di 22.11.63. Paramount Network ha deciso di puntare tutto sulla miniserie Waco e non si fa fatica a capirne le ragioni: al centro c’è la sanguinosa vicenda dell’assedio di Waco, che portò alla morte di 76 persone, tra uomini donne e bambini, dopo che la polizia tentò inutilmente di risolvere il caso; del cast fanno parte Taylor Kitsch e il due volte nominato all’Oscar Michael Shannon per un debutto previsto il 24 gennaio prossimo.

Su FX, oltre all’attesissimo ritorno di Legion, è prevista anche la seconda stagione della serie antologica American Crime Story, che quest’anno si concentrerà sull’Assassinio di Gianni Versace; cast da urlo (Édgar Ramírez, Penélope Cruz, Ricky Martin) per una delle vicende più oscure e affascinanti che hanno condito la cronaca nera americana degli anni Novanta, proprio come per il Caso O.J. Simpson, che ha monopolizzato la prima stagione. Tornando in casa HBO (dalla quale attendiamo con impazienza la seconda stagione di Westworld), due nuovi prodotti hanno catturato decisamente la nostra attenzione: Here and Now e Sharp Objects. Il primo proviene dalla mente di Alan Ball, già creatore di Six Feet Under e True Blood, e si avvale della presenza di due Premi Oscar del calibro di Holly Hunter e Tim Robbins; dieci episodi che si concentreranno sugli equilibri di una famiglia multi-etnica, almeno fino a quando questi equilibri non verranno incrinati. La seconda è una miniserie tratta dal romanzo d’esordio di Gillian Flynn (Gone Girl, Dark Places) che vede protagonista Amy Adams nei panni di una reporter recentemente dimessa da un istituto psichiatrico, che torna nella propria città per cercare di risolvere un cruento caso di doppio omicidio.

Confermando una scelta produttiva che ha decisamente subito un’accelerata importante, su Hulu sale l’attesa per due prodotti dall’indiscusso fascino. La controversa The Looming Tower si occuperà di far luce sui misteri dell’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre, con protagonisti Jeff Daniels, Alec Baldwin e Peter Sarsgaard; la miniserie è tratta dal libro con il quale Lawrence Wright ha vinto il Premio Pulitzer. L’altra produzione risponde al nome di The First: dall’impianto fantascientifico, riguarderà la prima missione spaziale per colonizzare Marte; protagonista: Sean Penn. Concludiamo questa carrellata di anticipazioni tornando in casa Netflix con uno show dall’impianto – sulla carta – vincente: Maniac. Supportato dalle performance del Premio Oscar Emma Stone e del due volte nominato Jonah Hill (di nuovo in coppia dopo Superbad), lo show racconta la vicenda di Espen, una paziente di una clinica psichiatrica che fugge dalla realtà viaggiando attraverso i mondi della sua fantasia; alla regia troviamo un nome di punta come Cary Fukunaga (True Detective), il quale debutterà a fine gennaio anche su TNT con The Alienist.

Queste in definitiva le 10 serie più attese e promettenti della nuova stagione, in attesa che vengano rivelate le date di messa in onda di Watchmen (con a bordo la mente dietro Lost e The Leftlovers, Damon Lindelof), di Comma-22, che segnerà il ritorno di George Clooney sul piccolo schermo, e della terza stagione di True Detective.

  • The Ballad of Buster Scruggs (Netflix)
  • Lost in Space (Netflix)
  • Castle Rock (Hulu)
  • Waco (Paramount Network)
  • American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace (FX)
  • Here and Now (HBO)
  • Sharp Objects (HBO)
  • The Looming Tower (Hulu)
  • The First (Hulu)
  • Maniac (Netflix)
4 Gennaio 2018
4 Gennaio 2018
Leggi tutto
Precedente
Black Mirror, commento all’episodio 4×02 (“Arkangel”) Charlie Brooker - Black Mirror, commento all’episodio 4×02 (“Arkangel”)
Successivo
Migliori film 2017. La classifica di SENTIREASCOLTARE Migliori film 2017. La classifica di SENTIREASCOLTARE

news

news

articolo

Migliori serie TV 2016. La classifica di SENTIREASCOLTARE

Speciale

Viviamo nell’epoca del rinascimento della serialità televisiva e contemporaneamente del suo parallelo declino, inutile negarlo. Se da un ...

articolo

Migliori serie TV 2017. La classifica di SENTIREASCOLTARE

Speciale

In questo 2017, la vera differenza l'ha fatta chi davvero ha osato prendersi dei seri rischi e, quindi, chi magari secondo previsione poteva...

Altre notizie suggerite