The Black Dog (UK)

Biografia

I Black Dog nascono alla fine degli anni ’80 dall’unione di Ken Dowie, Ed Handley e Andy Turner. I lavori del trio, influenzati da musica electro, hip hop, e da tutta una serie di ascolti giovanili più o meno elettronici, disegnano un nuovo concetto di techno, certamente sconosciuto ai tempi. Nel 1995, con all’attivo raccolte di livello assoluto come Bytes (a nome Black Dog Productions), Temple Of Transparent Balls e Spanners, il trio si scioglie: Handley e Turner formano i Plaid (nella pagina SA dedicata a questi ultimi, a firma di E. Bridda, si può leggere un racconto più approfondito dei Black Dog pre-separazione).

La ragione sociale Black Dog, quindi, rimane nelle mani di Dowie. Music For Adverts (And Short Films) (1996) è il debutto solista, poi la collaborazione con Steve Ash e Ross Knight che frutta una manciata di remix di successo e, nel 2002, Unsavoury Products, tributo a William S. Burroughs. Il nuovo millennio restituisce nuova linfa vitale a Dowie, che cambia di nuovo la formazione del gruppo, e arruola i fratelli Martin e Richard Dust, boss della Dust Science Recordings (etichetta che, assieme alla Soma Records, sarà preferenziale per la pubblicazione del loro materiale). Music for Real Airports (2010), Liber Dogma (2011) e Tranklements (2013) sono gli episodi più recenti di una discografia che ha ritrovato ritmo produttivo e una buona dose di slancio creativo.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite