Chrome (US)

Biografia

Chrome nascono negli anni ‘70 per opera del polistrumentista Damon Edge (vero nome, Thomas Wisse). È lui a guidare la band nel suo primo album The Visitation, più improntato alla psichedelia con elementi progressivi, descritto come una “versione caotica dei Doors” da un discografico della Warner che lo aveva rifiutato. Per pubblicarlo, Edge deve fondare l’etichetta Siren, con cui usciranno anche i due lavori successivi, i più importanti per un gruppo che insieme ai Residents, ai Tuxedomoon e agli MX-80 è considerato parte del cosiddetto “quadrilatero di San Francisco” in cui sono compresi i pilastri del post-punk cittadino (senza dimenticare altre formazioni seminali dell’epoca appena successiva come Factrix o Flipper, band che hanno contribuito non poco a rimodernare il sound della città californiana simbolo dell’era hippie).

Il successivo ingresso del polistrumentista Helios Creed accresce di molto il potenziale del gruppo, che con lui in formazione incide i fondamentali Alien Soundtracks e Half Machine Lip Moves. I due album usciti alla fine degli anni ’70 definiscono al meglio la formula Chrome, con un innesto di riff hard e punk nell’ambito di una psichedelia aggiornata agli ultimi esperimenti avant-rock e alle ambizioni sci-fi dei due titolari.

Come i paesaggi sonori ibridi e fantascientifici della coppia Edge/Creed associano l’impeto violento del punk e la sporcizia del garage a un connubio di sperimentazione, rumorismo ed elettronica, tracciando una linea evolutiva che dal sound psichedelico degli anni ’60 arriva alla new wave, così l’influenza delle loro contaminazioni si espanderà nel retaggio di gruppi molto diversi, spaziando dal rock atonale dei Sonic Youth alla neopsichedelia dei Flaming Lips, all’indie noise di Butthole Surfers e Jesus Lizard, fino alla musica postindustriale di Ministry e Nine Inch Nails.

In seguito i Chrome firmano per Beggars Banquet, per cui nel 1980 incidono il quarto LP Red Exposure, meno estremo e più elettronico. Rimasti gli unici punti di riferimenti della formazione, Edge e Creed guidano un nuovo quartetto con cui pubblicano Blood on the Moon, 3rd from the Sun e Raining Milk, usciti per l’etichetta Don’t Fall of the Mountain, più inclini a un rock elettronico meno innovativo delle loro prove migliori.

Nel 1983 Damon Edge si trasferisce a Parigi e dà vita a una nuova line-up dei Chrome, continuando a incidere dischi (Into the Eyes of the Zombie King, Another World, Eternity, Dreaming in Sequence, Alien Soundtracks II, Mission of the Entranced, Liquid Forest, One Million Eyes, The Clairaudient Syndrome) sotto la sigla del gruppo, mentre Creed, uscito dalla band, inizia una prolifica carriera solista.

Dopo la morte improvvisa di Damon Edge nel 1995, è Helios Creed a riprendere in mano i Chrome e allestire una nuova formazione. A Retro Transmission, Tidal Forces, Ghost Machine, pubblicati dalla nuova incarnazione del gruppo – di cui entrano man mano a far parte il tastierista Tommy Grenas, il batterista Aleph Omega, il chitarrista Lou Minatti, la cantante Anne Dromeda e il bassista Steve “Trash” Fishman -, si aggiungono nel 2013 una raccolta di brani inediti del passato intitolata Half Machine from the Sun – The Lost Tracks from ’79-’80 e il nuovo album in studio, Feel It Like A Scientist.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite