Loop (UK)

Biografia

I Loop nascono nel 1986 nel sobborgo londinese di Crydon, per opera del cantante e chitarrista Robert Hampson, della moglie (batterista) Becky Stewart (Bex) e del bassista Glen Ray. Bex sarà sostituita da John Wills (The Servants) e Ray da Neil MacKay, mentre l’arrivo del chitarrita James Endeacott allargherà la band a quartetto già dal secondo album.

L’esordio Heaven’s End del 1987 e il precedente singolo 16 Dreams – entrambi pubblicati sulla personale Head – conquistano subito pubblico e critica. Il trio viene paragonato agli Spacemen 3 e guadagna il 4° posto nella indie chart britannica con una formula a base di psichedelia, No Wave e trance/drone rock che si rifà alla tradizione di Velvet Underground, The Stooges, Can, Pop Group e Suicide. Dopo l’uscita di altri due album, Fade Out (Chapter 22, 1988) e A Gilded Eternity (Situation Two, 1990 – 39° posto nella album chart britannica), il gruppo si scioglie nel 1991, con Hampson che prima si unisce ai Godflesh e poi forma i Main con il chitarrista Scott Dowson (già nella formazione della band originale tra il 1987 e il 1988, in sostituzione a Endeacott). Seguono album postumi come Wolf Flow (uscito nel 1992 e contenente le tre Peel Session incise tra il 1987 e il 1990) e il live Dual.

Dopo aver ripubblicato, tra il 2008 e il 2009, l’intera discografia (Atila Records), nell’aprile del 2013 la band formata da Robert Hampson, John Wills, Neil Mackay e Scott Dowson (la stessa di Gilded Eternity) annuncia la reunion e un numero limitato di concerti in giro per il mondo, tra cui la partecipazione e la co-direzione artistica dell’All Tomorrow Parties – End of an Era (Part 2) e quattro date in Italia. Nell’aprile del 2014 è prevista la loro presenza al Roadburn Festival.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite