Management (IT)

Biografia

Band di stanza a Lanciano, il Management del Dolore Post-Operatorio muove i suoi primi passi nel 2006 quando i cinque membri del gruppo si incontrano ricoverati tra i corridoi dell’ospedale locale dopo un incidente automobilistico. E’ di tre anni più tardi il primo autoprodotto Mestruazioni, crudo e abrasivo punk wave tra i CCCP e Rino Gaetano. L’anno successivo la formazione guidata da Luca Romagnoli riceve la “Targa MEI 2010 per l’innovazione tecnologica nella promozione musicale” in merito alla campagna promozionale del singolo Nei Palazzi e della videopin (innovativa spilla con stampato un QR Code che rimanda al canale You Tube della band).

Con l’assegnazione del “Premio speciale di produzione MArteLive 2010”, Il Management del Dolore Post-Operatorio entra nel catalogo dell’etichetta MArteLabel e registra a Ferrara con la produzione artistica di Manuele “Max Stirner” Fusaroli l’album AUFF!!, un lavoro «con cui rilanciano la palla del rock-in-italiano anni Zero in una zona di campo presidiata da spasmi crossover, propulsione punk-funk e strattoni math-rock, per poi da lì imbastire trame sarcastiche, nevrasteniche e malmostose». Sempre nel 2012 sono protagonisti allo Sziget Festival di Budapest, mentre l’anno successivo vengono premiati dal MEI come “Miglior band live dell’anno” e partecipano al Concerto del Primo Maggio. Durante l’esibizione il gruppo innalza un preservativo come se fosse un’ostia, il gesto provoca l’interruzione del set e la rabbia delle istituzioni vaticane.

Prodotto da Manuel Fusaroli, nel 2014 il gruppo pubblica McMAO, un lavoro meno irruento rispetto ai precedenti, che vanta la collaborazione artistica di Giuseppe Veneziano. Dopo un’ultima serie di concerti del McMao Tour sui palchi di alcuni dei maggiori club nazionali, il gruppo annuncia l’ingresso ne La Tempesta Dischi e affida la produzione artistica del successivo album edito dalla stessa etichetta a Giulio Ragno Favero, chitarrista, bassista e produttore de Il Teatro degli Orrori. L’album viene pubblicato il 28 aprile 2015 e si intitola I Love You.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite