Shifted (UK)

Biografia

Solo nel corso del 2014 viene ufficializzata la vera identità di Shifted: si tratta dell’inglese (da qualche anno residente a Berlino) Guy Alexander Brewer. Dopo una rilevante esperienza in ambito drum‘n’bass nel gruppo cambridgiano Commix, Brewer dal 2011 comincia a firmare, nascosto dietro l’alias Shifted, una serie di 12”, pubblicati tra le altre dalla Mote-Evolver (label di Luke Slater), Our Circula Sound (etichetta di Sigha) e dalla Avian (da lui fondata insieme a Ventress), dove su un impianto minimal techno berghainiano fanno capolino infiltrazioni industrial. Gli album Crossed Paths (2012, Mote-Evolver) e Under A Single Banner (2013, Bed Of Nails, side label di Dominick Fernow/Vatican Shadow/Prurient) testimoniano il progressivo spostamento verso territori più paludosi e dark. L’ecletticità dell’approccio di Brewer è esemplificato dall’utilizzo contemporaneo di altri alias oltre a Shifted: la techno obliqua di Relay, la minimal house techno di Pacific Blue, i landscapes industrial di Alexander Lewis, gli angoli più dark di Covered In Sands. Nella seconda metà del 2016 escono a nome Shifted tre diversi lavori: il 12″ Six Steps To Resurgence (agosto, Avian), il 12″ Drifting Over #001 (settembre, prima release – registrata circa tre anni prima – della nuova personal brand omonima) e il terzo album Appropriation Stories (18 ottobre, Hospital).

Leggi tutto

Altre notizie suggerite