“Blade Runner 2049”. Denis Villeneuve rivela il motivo dietro l’abbandono di Jóhann Jóhannsson

Qualche settimana fa vi avevamo comunicato l’uscita di Jóhann Jóhannsson dal progetto Blade Runner 2049, che lo vedeva coinvolto in qualità di compositore della colonna sonora ufficiale. Adesso è lo stesso regista – Denis Villeneuve – a rivelarne il motivo, attraverso un’intervista concessa a Al Arabiya: «Quello che posso dire è che realizzare film è come un’attività di laboratorio. È un processo artistico. Non puoi pianificare nulla. Jóhann Jóhannsson è uno dei miei compositori preferiti tra quelli in vita. Lui è un vero artista. Ma il film aveva bisogno di qualcosa di diverso e sono dovuto tornare a qualcosa di più simile allo stile di Vangelis. Jóhann e io abbiamo deciso di comune accordo che si doveva proseguire in un’altra direzione – questo è quello che posso dire. Spero di avere l’opportunità di lavorare ancora con lui, perché è veramente un compositore straordinario».

Come già rivelato, le musiche di Blade Runner 2049 porteranno la firma di Hans Zimmer e Benjamin Wallfisch, subentrati in extremis a Jóhannsson. Il compositore islandese e Villeneuve avevano già collaborato in Prisoners, Sicario e Arrival. La pellicola arriverà nelle sale italiane il 5 ottobre 2017. Su SA potete visualizzare il primo clip e l’ultimo trailer ufficiale.

29 Settembre 2017 di Davide Cantire
Precedente
La rinascita delle OGR di Torino, domani il via alla festa d’inaugurazione “Big Bang” La rinascita delle OGR di Torino, domani il via alla festa d’inaugurazione “Big Bang”
Successivo
The xx eseguono “Dangerous” e “Say Something Loving” da Jimmy Kimmel The xx eseguono “Dangerous” e “Say Something Loving” da Jimmy Kimmel

recensione

artista

artista

Altre notizie suggerite