Coronavirus. Gli American Football headliner al festival virtuale Nether Meant

Sabato la kermesse "liquida" nella finta Brooklyn.

Un festival virtuale in tempi di quarantena. Se le rassegne fisiche saltano o vengono posticipate, quelle virtuali possono offrire un gradito diversivo durante l’emergenza COVID-19. È il caso di Nether Meant, il festival virtuale che si terrà sabato 11 aprile a partire dalle 18:00, prendendo a riferimento il fuso orario della costa orientale degli Stati Uniti (mezzanotte in Italia). La kermesse, che – scrive Pitchfork – avrà luogo nel mondo immaginario del videogioco Minecraft, e si svolgerà nella location virtuale Elsewither, a sua volta ubicata nella venue di Brooklyn chiamata Elsewhere. E saranno svariate le band a esibirsi durante la serata, dagli headliner American Football al gruppo chiptune-rock degli Anamanaguchi, passando per Baths, HANA, Lewis Grant e molti altri.

Chi vorrà potrà connettersi al gioco o anche assistere alla performance su Twitch TV a partire appunto dall’ora d’inizio dello show. Ci sarà anche la possibilità di acquistare speciali tagliandi VIP che offriranno la possibilità di assistere al concerto da una posizione privilegiata. Ma, cosa più importante, i proventi della serata saranno devoluti a Good360, associazione che aiuta le persone colpite dagli effetti del Coronavirus.

Riguardo agli American Football, su SA trovate la recensione di American Football III, il loro ultimo album dato alle stampe l’anno scorso, scritta da Tommaso Iannini. A proposito degli effetti del COVID sui festival musicali americani, invece, ricordiamo che Coachella, Stagecoach e South by Southwest hanno dovuto cambiare i loro programmi. E lato Europa, la musica – è proprio il caso di dirlo – è la stessa.

Tracklist
  • 1 Silhouettes
  • 2 Every Wave to Ever Rise
  • 3 Uncomfortably Numb
  • 4 Heir Apparent
  • 5 Doom in Full Bloom
  • 6 I Can't Feel You
  • 7 Mine to Miss
  • 8 Life Support
American Football
American Football III