David Berman dei Silver Jews si è suicidato

Il New York Times ha dettagliato luogo e circostanze della morte di David Berman, frontman dei Silver Jews e di recente dei Purple Mountains

A un giorno dalla triste notizia della morte di David Berman, frontman dei Silver Jews e di recente dei Purple Mountains, il New York Times ne rivela il luogo e la causa della morte: Berman è morto il 7 agosto all’età di 52 anni in un appartamento di Brooklyn, con il medico esaminante a mettere agli atti il suicidio per impiccagione come ragione del decesso. Nel comunicato diramato ieri dall’etichetta Drag City la notizia era stata accompagnata da queste parole: «un grande amico e uno degli individui che più ci hanno ispirato se n’è andato».

Berman era tornato in attività quest’anno dopo un lungo periodo di silenzio con l’alias Purple Mountains con il quale aveva pubblicato un ottima prova omonima, recensita su queste pagine da Stefano Solventi. Era anche previsto un tour di supporto in partenza proprio quest’estate. L’ultimo album a nome Silver Jews è Lookout Mountain, Lookout Sea, disco pubblicato sempre da Drag City nel 2008 e recensito su SA da Antonio Puglia. Sempre di Puglia, su queste pagine potete leggere l’intervista che il musicista gli ha concesso nel 2005.

Tracklist
  • 1 That’s Just the Way I Feel
  • 2 All My Happiness Is Gone
  • 3 Darkness and Cold
  • 4 Snow Is Falling in Manhattan
  • 5 Margaritas at the Mall
  • 6 She’s Making Friends, I’m Turning Stranger
  • 7 I Loved Being My Mother’s Son
  • 8 Nights That Won’t Happen
  • 9 Storyline Fever
  • 10 Maybe I’m the Only One for Me
Purple Mountains
Purple Mountains