È morto il frontman dei Buzzcocks, Pete Shelley

Pete Shelley, cantante e co-fondatore assieme a Howard Devoto dei Buzzcocks, è morto all’età di 63 anni – pare – per un attacco cardiaco. La notizia è stata inizialmente data dalla BBC, per fare in seguito il giro delle principali testate musicali nel mondo. Il frontman della punk band è morto in Estonia, dove viveva.

Il decesso di Shelley arriva a circa un anno dalle celebrazioni di Spiral Scratch, il 7” d’esordio della seminale formazione britannica pubblicato il 29 gennaio 1977 sulla personale etichetta New Hormones (tiratura 1000 copie iniziali). Shelley e Devoto formarono la band due anni prima, per debuttare live nel 1976 a Manchester come spalla ai Sex Pistols. Sono seguiti tre album e un primo stop nel 1981. La reunion è arrivata nel 1989. Shelley, nel frattempo, è stato attivo anche nelle vesti di solista: durante gli 80s scambiò le chitarre con i sintetizzatori sfornando hit come Telephone Operator e Homosapien. Il suo ultimo album The Way è uscito nel 2014.

Tra le compilation celebrative della formazione citiamo 30, pubblicata nel 2008 e recensita su queste pagine da Paolo Bassotti; per quanto riguarda le tournée ricordiamo quella del 2016 per la celebrazione dei 40 anni di carriera che ha toccato anche l’Italia per quattro date tra Milano, Roma, Roncade e Pinarella di Cervia. Di seguito il post pubblicato dalla band e i messaggi di cordoglio di Tim Burgess, Norman Blake, Tracey Thorn e altri. Sempre su Twitter potete scorrerne altri in ordine di pubblicazione sotto l’hashtag #PeteShelleyRIP

7 dicembre 2018 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Spiral Scratch
gen
29
1977

Buzzcocks

Spiral Scratch

  • Breakdown
  • Time's Up
  • Boredom
  • Friends Of Mine
continua
Precedente
“Suspiria”. Secondo trailer italiano per il remake firmato da Luca Guadagnino “Suspiria”. Secondo trailer italiano per il remake firmato da Luca Guadagnino
Successivo
Broken Bells ovvero James Mercer e Danger Mouse. In streaming “Shelter” Broken Bells ovvero James Mercer e Danger Mouse. In streaming “Shelter”

recensione

artista

Altre notizie suggerite