Greta Van Fleet, il nuovo album arriverà a inizio 2020

Stanno per tornare i Greta Van Fleet. Eravate in pensiero?

Steven Wilson li aveva giudicati «pessimi, terribili, uno scherzo». I Greta Van Fleet fanno sempre discutere, e l’ex Porcupine Tree aveva argomentato la sua opinione sostenendo quello che poi, in buona sostanza, pensiamo in molti, ovvero che la giovane formazione statunitense «somiglia a una boy band e suona come una cazzuta personificazione da Led Zeppelin di terz’ordine». Per Wilson, inoltre, «nessuno se li ricorderà tra 10 anni». Ora, proprio i Greta Van Fleet, che a ottobre dell’anno scorso hanno esordito con l’album Anthem of the Peaceful Army (recensito su SA da Riccardo Zagaglia), hanno detto che all’inizio del nuovo anno dovrebbe arrivare il loro secondo lavoro.

La band – scrive Kerrang! – si sarebbe ritrovata in studio durante la scorsa estate per mettere a punto quello che il cantante Joshua Kiszka ha definito «il prossimo passo nell’evoluzione e nel suono di questo gruppo». Il nuovo LP, secondo lo stesso frontman «sarà un vero e proprio album. Per circa due mesi nel corso dell’estate abbiamo scritto e registrato materiale, ora speriamo che molto presto nel corso del prossimo anno riusciremo a pubblicarlo. Siamo super eccitati».

Alla domanda se il quartetto senta la pressione di dover dimostrare qualcosa con il nuovo disco, Kiszka ha risposto: «In tutta onestà, scriviamo la nostra musica pensando solo che è destinata a tutti coloro che ne potranno essere stimolati. Creiamo qualcosa con l’unico scopo di fare arte di cui essere orgogliosi, qualcosa che a noi stessi piacerà ascoltare. Non credo che abbiamo qualcosa da dimostrare, ma solo far notare alcune cose riguardo al mondo e la nostra società. Ci sono alcuni di questi elementi sull’album».

Intanto, l’ensemble si appresta a tornare in tour (la band si è esibita a Milano lo scorso 24 novembre): il 16 dicembre si riprende da Nashville, in Tennessee; ultima data il 30 a Philadelphia. Ad aprile 2020, poi, la carnevalata circense dei quattro del Michigan sbarca in Sudamerica, iniziando il suo giro dal Cile.

Tracklist