Lars Ulrich (Metallica): “I grandi concerti dal vivo non torneranno prima di un anno”

Secondo Lars Ulrich (Metallica) il ritorno alla musica dal vivo nei grandi spazi non sarà a breve. Ma l'avevamo già capito.

I grandi concerti saranno l’ultima cosa a riaprire quando finirà la pandemia, e potrebbe volerci almeno un anno. È l’opinione del fondatore e batterista dei Metallica, Lars Ulrich, espressa in un’intervista al canale televisivo CNBC.

«Quello che purtroppo dobbiamo capire è che l’ultima cosa che tornerà saranno i grandi concerti, quelli da 20mila persone in un’arena o 50mila in uno stadio». Secondo il musicista, gli eventi sportivi sono molto più facili da gestire poiché molto più ordinati, con i posti a sedere e tutto il resto. Ma lui la vede ugualmente positiva: «La buona notizia sul fronte concerti è che quando i Metallica e le altre grandi band torneranno sul palco vorrà dire che ci saremo lasciati alle spalle il Covid».

Certo, in alternativa ci sono gli show in streaming. Proprio i Metallica – che l’anno scorso hanno dovuto cancellare il tour in Australia e Nuova Zelanda, ma ovviamente non a causa del Covid – qualche settimana fa ne hanno annunciato uno, intitolato Live & Acoustic From HQ: Helping Hands Concert & Auction, che sarà visibile sabato 14 novembre alle 23.00 ora italiana; e lo scorso agosto ne hanno tenuto un altro che è stato trasmesso nei drive-in e teatri all’aperto di USA e Canada: «È stato un successo – ha ricordato il batterista – ma allo stesso tempo non so quanto possano andare lontano spettacoli del genere, credo siano più eventi da una volta e basta, non qualcosa che puoi fare così spesso». Per cui i Metallica, come molti altri, vogliono tornare a fare concerti in presenza: «Noi della comunità “creativa” siamo pronti a tornare, ma ovviamente senza mettere a repentaglio la salute e la sicurezza di tutti».

La domanda che tutti si fanno però è: quando? Inizialmente si poteva anche presumere che per l’estate del 2021 saremmo tornati ai festival all’aperto, ma la recrudescenza del virus a partire da settembre ha reso impossibile tale scenario: «Quello che sappiamo adesso rispetto a tre o sei mesi fa è che la faccenda purtroppo sarà ancora lunga, quindi io direi che si tornerà ai grandi concerti verso la fine dell’anno prossimo, nella migliore delle ipotesi, e comunque solo quando la pandemia sarà sotto controllo e il vaccino sarà disponibile su larga scala», ha concluso il drummer.

Su SA, nella pagina dedicata ai Metallica, potete leggere le recensioni dei classici …And Justice for All e Master of Puppets, nonché consultare il corposo corposo monografico dedicato alla band.

Tracklist