Morto Andrea Guagneli dei Brothers In Law

Dai numerosi messaggi di cordoglio che in queste ore stanno popolando il suo profilo Facebook, nonché da una notizia pubblicata da Fanpage, apprendiamo della morte di Andrea Guagneli, membro dei Brothers In Law.

Il batterista è deceduto ieri notte – 9 febbraio – alle ore 2:30 all’età di 32 anni (ne avrebbe compiuti 33 il 13 febbraio) travolto da un treno merci in transito sulla linea Adriatica in zona Boncio, tra Pesaro e Cattolica. Ad avvertire le forze dell’ordine è stato il macchinista, mentre gli inquirenti hanno reso noto che nella sua vettura ci sarebbero scritte su alcuni fogli le motivazioni di quello che, con tutta probabilità, è stato un suicidio.

I Brothers In Law hanno pubblicato due album: l’acclamato esordio Hard Times For Dreamers (2013) e un seguito altrettanto valido intitolato Rise nel 2016, recensito su queste pagine da Fernando Rennis. Non troviamo le parole per esprimere il dolore che questa tragedia porta con sé. Un abbraccio commosso alla famiglia, agli amici e ai cari di Andrea.

10 Febbraio 2020 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Raise
Gen
29
2016

Brothers In Law

Raise

  • Oh, Sweet Song
  • All the Weight
  • Life Burns
  • Middle of Nowhere
  • Through the Mirror
  • No More Tears
  • Compose (Leaves I)
  • Tear Apart (Leaves II)
continua
Precedente
Red Hot Chili Peppers, ecco il video del ritorno live col gruppo di John Frusciante Red Hot Chili Peppers, ecco il video del ritorno live col gruppo di John Frusciante
Successivo
Oscars 2020. Billie Eilish esegue “Yesterday” Oscars 2020. Billie Eilish esegue “Yesterday”

artista

artista

recensione

Altre notizie suggerite