Morti il regista Paul Clipson e John Perry Barlow, paroliere dei Grateful Dead

Nei giorni scorsi sono morte due importanti figure del mondo della musica, Paul Clipson e John Perry Barlow.

Nei giorni scorsi sono venute a mancare due importanti figure del mondo della musica, ovvero Paul Clipson e John Perry Barlow. Il primo, scomparso lo scorso 3 febbraio per cause ancora da chiarire, è stato regista e art visual per musicisti del calibro di Grouper, Jefre Cantu-Ledesma, How to Dress Well, Lawrence English, Sarah Davachi, Maggi Payne e Black Spirituals, nonché collaboratore per il Museum of Modern Art di San Francisco. Nel frattempo, Cantu-Ledesma e Maxwell August Croy hanno avviato su Gofundme una raccolta fondi per finanziare il funerale di Clipson; nel momento in cui scriviamo, sono stati raccolti 42.563 $ dei 50.000 $ fissati come obiettivo.

John Perry Barlow è morto nel sonno nella giornata di ieri. Fondamentale il suo ruolo nella carriera dei Grateful Dead, per il quale, a partire dal 1971, scrisse numerosi testi (tra cui Cassidy, Mexicali Blues, Black-Throated Wind) assieme a Bob Weir, conosciuto all’età di 15 anni nei corridoi della Fountain Valley School del Colorado. Fervente attivista cyberlibertarian, nel 1990 fondò – assieme a John Gilmore e Mitch Kapor – l’Electronic Frontier Foundation, organizzazione internazionale no profit di avvocati e legali rivolta alla tutela dei diritti digitali e della libertà di parola nel contesto dell’odierna era digitale. Nel 1996, pubblicò la “Dichiarazione di indipendenza del cyberspazio“, manifesto del pensiero cyberlibertarian che sosteneva una rete senza regole governative, mentre risale al 2012 la Freedom of the Press Foundation, che finanzia e sostiene la libertà di stampa.

Tracklist