Secondary ticketing. Barley Arts scrive a Seatwave, Viagogo e Ticketbis come preludio di un esposto alla Procura di Milano

Questione secondary ticketing. Barley Arts scrive una lettera a Seatwave, Viagogo e Ticketbis come preludio di un esposto alla Procura di Milano.

Tramite un post di Claudio Trotta, condiviso Barley Arts Promotion, apprendiamo di una lettera spedita dall’ufficio legale dall’Agenzia da lui guidata alle principali piattaforme di secondary ticketing operanti in Italia, tra cui Viagogo, My Way Ticket, Seatwave, Ticketbis e Hit Your Tix.

Il documento, che porta in conoscenza Ticketone – che dalle 11:00 di domani 9 febbraio per Milano, e da sabato 13 febbraio per Roma, avrà un’esclusiva a tempo limitato sulla vendita dei biglietti delle due date italiane di Bruce Springsteen (per le modalità d’acquisto leggete il post di seguito) – rende noto che i tagliandi sono incedibili e pertanto non possono essere oggetto «di intermediazione o di utilizzo a fini commerciali», e chiunque vieti tale disposizione si rende responsabile «di inadempimento contrattuale e darà origine a un’azione civile con ogni relativa conseguenza». Di seguito il testo completo della lettera.

letterabarleysecondaryt

Trotta, nel post che riporta la scansione della lettera, ha inoltre ribadito il suo impegno di lungo corso riguardo a questo annoso tema («ho preso posizione su questa situazione da anni durante conferenze internazionali di settore, durante incontri pubblici e privati di Assomusica, con interviste, scritti e dichiarazioni pubbliche in Italia e all’estero e ho cercato fino ad un mese fa di farlo diventare una priorità per la mia associazione di categoria Assomusica, non ci sono riuscito e allora mi espongo da solo a cercare di lottare»).

Su queste pagine trovate, sempre a proposito di secondary ticketing e grandi eventi rock, un articolo di Stefano Solventi pubblicato proprio oggi.

Tracklist