• Giu
    04
    2018

Album

FireScope Records

Add to Flipboard Magazine.

Originari della gelida Finlandia, più nota solitamente per quel funk narcotico e digitale rinominato skwee, Matti Turenen e Micheal Diekmann hanno avviato il progetto Morphology quasi dieci anni fa, producendo, oltre a numerosi EP per le label più disparate, tre album, tutti sulla tedesca Zyntax Motorcity: il nuovo Traveller (caratterizzato anche da una grafica sci-fi decisamente meno dark rispetto a quelle dei precedenti dischi) segna l’ingresso del duo nel roster FireScope, l’etichetta fondata da Steven Rutter, e vale dunque come un attestato di stima da uno dei padri nobili della techno europea. Attestato meritatissimo, come dimostra anche questo nuovo lavoro: un’opera in cui i due finlandesi ribadiscono sia le proprie passioni (Detroit, la fantascienza…), sia la propria rilevanza nella scena internazionale.

Dopo un inizio più ambient con Distant Signal, arriva infatti subito il primo serissimo affondo electro: Second Light è un perfetto apocrifo Drexciya, il primo di una serie che riconferma come l’epopea artistica di James Stinson e Gerald Donald continui ad essere un punto di riferimento assoluto per il duo finlandese. Se la breve Memory Fragments abbassa i ritmi, tornando su coordinate ambientali, è dall’assalto massiccio e paranoide di Detached che l’album prende una strada più personale: Pod Bay 8 spinge techno techno storta e distorta, Bipolar Nebula gareggia nel vuoto siderale fianco a fianco con l’americano Convextion e la scheletrica Kernel Method attualizza gli incubi minimalisti di Federico Leocata (scoperto proprio da Gerald Donald) ad un sound più digitale. Nella conclusiva Deuteros le tensioni più riflessive incontrano la spinta più ritmica: beat sparsi pulsano su un drone cosmico e salutano l’ascoltare mentre la navicella spaziale dei Morphology si allontana dopo l’ennesima, ottima prova.

4 Giugno 2018
Leggi tutto
Precedente
The Black Dog – Black Daisy Wheel; Post-Truth
Successivo
Corduroy – Return of the Fabric Four

album

artista

recensione

artista

recensione

recensione

recensione

artista

artista

Altre notizie suggerite