• set
    08
    2017

Album

Counter Records

Add to Flipboard Magazine.

Dall’esordio completamente strumentale Summer’s Gone, distribuito gratuitamente sul web e accolto con successo da pubblico e critica, ad oggi, il percorso del duo Odesza ha sempre più preso la via del pop-dance accogliendo negli ambienti chillwave vari feauturing vocali. Così come accadeva per il precedente In Return, anche questo A Moment Apart appare come una passerella su cui far sfilare gli ospiti scelti da Harrison Mills e Clayton Knight, tra cui spiccano RY X, australiano dal discreto successo in ambito indietronico, e la cantautrice e pianista Regina Spektor (quella della sigla di Orange Is The New Black). Il primo regala un buon episodio a là Bon Iver, Corners of The Earth, tra falsetti, coralità, e atmosfera indie-folk; la voce pulita e sincera della songwriter russa, invece, delizia e rapisce i cuori con una ballata al piano che si espande in archi e orchestrazioni (Just A Memory).

A parte questi episodi, a cui si aggiungono i piacevoli momenti soul di Higher Ground con Naomi Wild e Across The Room con Leon Bridges, gli altri incontri tra costruzioni elettroniche e cantautorato si fermano alla stanca ripresa di modelli pop-dance di tendenza, formule che partono dal future bass zuccheroso e patinato (Line Of Sight, Everything At Your Feet, Divide) fino a sfiorare un downtempo da centro commerciale a là Kygo. Pezzi che hanno appeal solo al primo ascolto ma che difficilmente possono ambire a diventare power hit nella rotazione radiofonica. Non mancano poi, scorrendo la tracklist, gli Odesza di una volta, quelli che proponevano una chillwave estatica e rilassante, sempre attenta a creare atmosfere in cui perdersi. E così la title-track e La Ciudad e Meridian scorrono come una lenta carezza sul viso tra beat downtempo, note di piano, elementi orchestrali e delicate voci in vocoder.

Il duo statunitense resta interessante e avvolgente nelle costruzioni chillwave, meno nei tentativi di unire pop ed elettronica per puntare più in alto. Un album di luci ed ombre.

8 settembre 2017
Leggi tutto
Precedente
Širom – I Can Be a Clay Snapper Širom – I Can Be a Clay Snapper
Successivo
Deerhoof – Mountain Moves Deerhoof – Mountain Moves

album

artista

Altre notizie suggerite