• Apr
    27
    2018

Classic

Southern Lord

Add to Flipboard Magazine.

Nonostante le cartelle stampa che preannunciavano questa preziosa ristampa – con un missaggio completamente nuovo – del quarto disco della seminale band hardcore-punk Scream fossero tutte rivolte alla presenza di un giovanissimo Dave Grohl nella line-up della formazione (reclutato per sostituire il precedente batterista Kent Stax), No More Censorship resta un pilastro del rock alternativo e più indipendente che è decisamente irriguardoso ridurre al “primo lavoro discografico di un futuro membro dei Nirvana”. Per dimostrarlo ancora oggi, a trent’anni esatti dall’originale pubblicazione su una RAS Records che intendeva aprirsi sempre più al mercato rock dopo i gloriosi trascorsi reggae, bastano appunto le dodici tracce dell’opera che, nonostante un suono più levigato e pulito, non ha perso nulla della propria carica e necessaria irruenza: nei quarantacinque minuti scarsi s’incontrano certamente sfuriate punk tradizionali come God Squad e GLC, ma il quartetto cerca sempre più nuove direzioni che ne attestino la maturità strumentale e compositiva.

Così, se Something in My Head si avvicina clamorosamente al rock più stradaiolo da suonare quasi glam (più Alice Cooper che David Bowie in realtà), It’s the Time e No Escape mostrano strutture più complesse e già quasi post-core (d’altronde Ian McKaye dei Fugazi figura come produttore di due dei primi tre album); se l’urgenza di Hit Me esplicita tutti i debiti nei confronti dell’hard-rock made in USA più tradizionale, la splendida ballad Run to The Sun, tesa e positivamente nostalgica (e purtroppo ancora attuale), da sola vale il prezzo del biglietto. Tra i dischi che ogni adolescente dovrebbe ascoltare, No More Censorship è un ascolto coinvolgente ancora oggi e la sua urgenza sonica è un vero toccasana per le orecchie, le sinapsi e pure i muscoli per ragazzi di ogni età.

26 Aprile 2018
Leggi tutto
Precedente
Speedy Ortiz – Twerp Verse
Successivo
Paolo Sorrentino – Loro 1

album

Scream

NMC17 (No More Censorship)

artista

artista

artista

artista

recensione

artista

Altre notizie suggerite