• Gen
    26
    2015

Album

Hell Yeah

Add to Flipboard Magazine.

Inizio in sordina, minimal scarnificata con qualche sweep analogico. Cose da poco. Architettura essenziale. Nel proseiguo capisci che questa è una dichiarazione d’intenti, un’apertura classica con la lista dei personaggi della commedia: gli ingredienti su cui si basa il primo e tanto atteso album di Fabrizio Mammarella a nome Telespazio sono le batterie e le percussioni detroitiane, le tastiere che costruiscono pad “ominous”, roba che negli anni Novanta si faceva con il midi a pochissimi bit. In più tagli chirurgici, sequenze velocissime e tanto, tanto silenzio, come se il produttore abruzzese volesse lasciar respirare i suoni, un vuoto che scarnifica questi ultimi anni in pompa magna con produzioni “stragasate” e infarcite di compressori esagerati, puntando su un’ortodossia vicinissima ai Drexciya meno liquidi.

Sequenze e frequenze compatte, roba a tratti cupa che destabilizza come i tunnel di Canzian (LFO Ride, Unstable), ma che con l’analogico non si incupisce, anzi scalda (il trip balearico/AOR di Rays). Un savoir faire necessariamente anche italo/electro (Nuvolari ricorda la gang del Pigneto degli anni ’00) maturato da anni di esperienza (Clap Rules, Slow Motion Records, qualche singolo su Gomma e una serie di mix) che in queste otto tracce viene condensato con poche mosse, ma equilibratissime.

Mammarella si fa ascoltare in silenzio, è una dance cerebrale la sua, quasi da preghiera (vedi i richiami kraut su Devices), come quella di Bruno Pronsato qualche anno fa. Una pietra difficile da scalfire, fredda, un monolite che conquista ascolto dopo ascolto e che merita l’approfondimento, alla lunga appagante per la ricerca sul suono. Qualcosa che va oltre la pista e che entra nella mente.

19 Gennaio 2015
Leggi tutto
Precedente
The Decemberists – What A Terrible World, What A Beautiful World The Decemberists – What A Terrible World, What A Beautiful World
Successivo
Kiasmos – Kiasmos Kiasmos – Kiasmos

album

etichetta

artista

articolo

Telespazio. Intervista a Fabrizio Mammarella

Intervista

Intervista a Fabrizio Mammarella in occasione della pubblicazione del primo album del suo progetto Telespazio. Electro, italo-disco, ambient...

artista

artista

Altre notizie suggerite