Bob Mould – American Crisis

American Crisis è la prima anticipazione da Blue Hearts, il nuovo album di Bob Mould in uscita il 25 settembre 2020 via Merge a breve distanza da Sunshine Rock (2019). Le due pubblicazioni sono speculari: il rabbioso yin contrapposto al positivo yang, rimarca l’ex Hüsker Dü.

E il brano, rabbioso e politico, va di conseguenza: si scaglia contro le devastanti derive socio-politiche dell’era Trump, indicando frontalmente i suoi bersagli e chiedendo a chi ascolta di prendere una chiara posizione in merito: «You’re one of us. Or one of them. If you’re one of them don’t come near me again». «American Crisis – racconta Bob Mould – è un racconto di due epoche, parla di passato e presente. I paralleli tra il 1984 e il 2020 sono spaventosi: leader telegenici e carismatici appoggiati da estremisti evangelici, ma incapaci di gestire l’attuale pandemia come in passato l’epidemia di HIV/AIDS».

Fino al 7 giugno 2020 i proventi del singolo saranno devoluti alle associazioni OutFront Minnesota e Black Visions Collective.