Album

Deftones

Deftones – Ohms

25 Settembre 2020 crossover wave

Annunciati i dettagli sul nuovo album dei Deftones, intitolato Ohms, e in uscita il 25 settembre 2020. La band – in particolare Abe Cunningham – aveva più volte aggiornato i propri fan sull’avanzamento dei lavori della nona prova. Già lo scorso febbraio avevamo saputo dal batterista che il disco, prodotto da Terry Date (già al lavoro sui primi quattro album della formazione), era in fase di missaggio, mentre di giugno era l’annuncio del completamento delle registrazioni.

«Abbiamo registrato tutto nel corso della scorsa estate. Tra giugno e luglio eravamo in studio a registrare – racconta Cunningham a Kylie Olsson – e abbiamo completato tutto. Eravamo a Los Angeles a registrarlo, mentre a Seattle è stato missato. Lavorare con Terry Date [che sta a Seattle] con la storia del distanziamento e tutto, beh, è stata un po’ dura, ma abbiamo trovato un modo per farlo, lavorando sul missaggio senza essere fisicamente lì con lui. Quando siamo tutti nella stessa stanza, si lavora molto meglio. Possiamo portare le cose a termine velocemente e in mezzo litigare e tutto. Ma ce l’abbiamo fatta ugualmente e ora il disco è in fase di mastering. È stata questa, la nostra principale occupazione durante questo strano periodo».

Per quanto riguarda il contenuto della prova, nessuna indiscrezione particolare («Non possiamo essere che noi stessi, ma tornare a lavorare con Terry ha riportato certe sonorità e su quelle abbiamo lavorato»), mentre sul disco rimasto nel cassetto, Eros, iniziato prima che l’allora bassista della band Chi Cheng venisse coinvolto nel terribile incidente stradale che gli è in seguito costato la vita, è stato fornito qualche interessante aggiornamento («Non è stato mai completato. Quando Chi ha avuto l’incidente ci siamo fermati. Ci sono delle canzoni veramente buone in quelle session… …e abbiamo anche cercato di tornarci su per vedere cosa potevamo cavare fuori… …non è che non siano buone, è che ci siamo molto attaccati… …abbiamo discusso se farlo uscire come un EP di 4 o 5 canzoni, potrebbe aver senso far così. Dovremmo chiaramente sbrigare gli aspetti legali e poi finire le tracce. Sarebbe bello farlo uscire prima o poi, questo è certo»).

La band è attesa in Italia la prossima estate – per Sequoie Music Park – all’interno di un tour di cui sono state rese note una manciata di date. Su SA potete leggere la recensione di Gore, a cura di Elena Raugei. Ad anticipare il lavoro, la condivisione della title track in streaming a partire dal 21 agosto, accompagnata dal relativo video. Segue il brano Genesis (18 settembre).

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Genesis
  • 2 Ceremony
  • 3 Urantia
  • 4 Error
  • 5 The Spell of Mathematics
  • 6 Pompeji
  • 7 This Link Is Dead
  • 8 Radiant City
  • 9 Headless
  • 10 Ohms

I più ascoltati