Dummy
Ago
22
1994

Portishead

Dummy

Go! Discs

Trip hop
Precedente
Black Tie White Noise David Bowie - Black Tie White Noise
Successivo
Portishead Portishead - Portishead

Info

Pubblicato il 22 agosto 1994 su Go! Beat (sussidiaria Go! Discs), Dummy è l’acclamato disco di debutto dei Portishead. Beth Gibbons ci canta come una novella Billie Holiday, Adrian Utley suona enigmatico la chitarra, mentre Geoff Barrow si occupa di ritmi, hammond, Rhodes, e dei (numerosi) campionamenti. L’opera, se non commercialmente, almeno mediaticamente sdogana la scena di Bristol agli occhi del mondo, anche più di quel che avevano fatto quelle di Massive Attack e Tricky fino ad allora. Vuoi per la prevalenza del soul sull’hip hop, vuoi per la voce femminile (e bianca, in un processo già conosciuto dagli studiosi di musica: successe lo stesso con Elvis che prese una musica nata dagli afroamericani per portarla alla white majority) unica interprete, vuoi per la fortissima componente noir (vintage) cinematografica, il disco risulta potabile alle masse. Non raggiunge la top ten se non nel Regno Unito (numero due), ma ovunque è, da qui in avanti, una rincorsa al suono trip hop. Quell’anno i pezzi della formazione diventano accompagnamenti per pubblicità e film, una tendenza che da qui in avanti sarà sempre più diffusa. È un’attività che va di pari passo con quella dei videoclip, in cui si vede l’amore della band per le immagini e la cura per i dettagli che rende la loro carriera, fin da subito, un percorso artistico che coinvolge più media. L’anno seguente Dummy vince il Mercury Prize.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite