Floating Points – Crush
Ott
18
2019

Floating Points

Floating Points – Crush

Ninja Tune

Elettronica
Precedente
Sea Of Worry Have a Nice Life - Sea Of Worry
Successivo
Cigarettes After Sex – Cry Cigarettes After Sex - Cigarettes After Sex – Cry

Info

In uscita il 18 ottobre 2019, Crush è l’album di Sam Shepherd sotto l’alias Floating Points che arriva a qualche mese di distanza dall’EP LesAlpx / Coorabell. Se escludiamo la cover di Sweet Time Suite Opening (Kenny Wheele), presente nel Late Night Tales pubblicato a marzo, il 12″ rappresenta il primo materiale inedito di Sam Shaperd dai tempi di Ratio. La nuova prova, che contiene la summenzionata LesAlpx, è stata ispirata dagli energici live che il musicista ha eseguito con il solo ausilio del Buchla in apertura ai concerti degli XX nel 2017. «Durante quegli show – scrive in una nota – ho suonato la musica più diretta e aggressiva che abbia mai prodotto e questo di fronte a 20.000 persone, ogni notte. E’ stato davvero liberatorio».

«Sono tornato sui miei primi dischi e su ciò che amavo suonare in club come Fabric e Plastic People continua Shaperd  – Volevo catturare l’immediatezza di quella musica e la sensazione che provavo quando ero in pista, trovarmi immerso in un suono che riuscisse a coinvolgermi all’istante. In realtà ho composto queste tracce abbastanza velocemente, scongiurando qualsiasi intenzione di tornarci sopra più volte: in sintesi, rappresentano l’entusiasmo che provo quando sono con le mie macchine in studio, un ritorno alle origini».

Dopo la data al Polifonic Festival di Monopoli (BA), il producer è atteso il 5 settembre al Ricci Weekender di Catania, e il 27 settembre alla Fondazione Prada di Milano. Ad anticipare il disco, la sopracitata LesAlpx e il videoclip relativo a Last Bloom. Entrambe sono disponibili per l’ascolto tramite il widget di Spotify.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite