Album

The Paradox

The Paradox – Counter Active

5 Febbraio 2021 house deep jazz
Array

Axis Records prosegue la sua stimolante scia jazz con The Counter, album a quattro mani tra il boss dell’etichetta Jeff Mills e Jean-Phi Dary, già tastierista di Papa Wemba, Peter Gabriel e Tony Allen.

I due si sono incrociati proprio durante le session di Tomorrow Comes The Harvest (2018), album del genio afrobeat venuto a mancare nel 2020, riscontrando nell’improvvisazione un’alchimia tale da da decidere di replicare l’esperienza in altre sedi. Nasce così il nome del progetto, The Paradox, e l’album (The Counter), una raccolta di tracce – e un secondo capitolo è atteso più avanti – incise in totale improvvisazione durante una serie di jam parigine durate un anno circa e poi missate a distanza. Mills e Dary si dividono synth, tastiere e drum machine, dando vita a sei affreschi jazz-house che richiamano un altro disco pubblicato di recente da Axis, e parliamo ovviamente di Ambrosia di Byron The Aquarius (prodotto proprio da The Wizard).

Tuttavia, se la partita del producer dell’Alabama si giocava (anche) su un campo hip hop e latino, Counter Active rivela un parco ritmico e melodico più cavernoso e spettrale, con un Mills chirurgico ad aprire la via a lead e assoli del compagno di squadra, che ha il pregio di mantenersi sempre sul pezzo, evitando virtuosismi d’accatto sul Rhodes e facendo quadrare – molto bene, diciamolo – i conti. Nulla che non si sia già sentito nei migliori album soulful – e Louie Vega, per quanto da tempo immemore si sia adagiato sul cuscino del convenzionale, è ancora un maestro in tal senso – ma quanto è bello vedere Mills cercare ancora e ancora nuovi pertugi e visioni? Ah, il prossimo disco dell’etichetta è di un grosso nome techno italiano, Raffaele Attanasio.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota
  • 1 Super Solid
  • 2 The X Factor
  • 3 Residence
  • 4 Twilight
  • 5 Ultraviolet
  • 6 Residence (Alternative Mix)

I più ascoltati