Spotify Top 50 Italia: Fedez sale in cattedra, crolla (ma mica tanto) Salmo

Nonostante il monito del titolo (Che cazzo ridi?), di motivi per gioire e sorridere Fedez ne ha parecchi. La sua è la canzone più riprodotta della settimana, con oltre 630mila ascolti su Spotify, quasi il doppio rispetto al più immediato degli inseguitori, ovvero il rivale acerrimo Salmo, che gode ancora del successo della sua Il cielo nella stanza. Se andiamo poi a controllare le visualizzazioni su YouTube, la canzone del singolo Ferragnez ne ha totalizzate ben 330mila in appena due giorni: non sono numeri da capogiro – segno che in questo periodo di festività l’attenzione del pubblico più generalista per il mondo della musica è leggermente calato a favore di cenoni, abbuffate e brindisi vari – ma ci si avvicinano parecchio. Chiude il podio, ma in caduta rispetto a pochi giorni fa, la Happy Birthday di Sfera Ebbasta, seguita a ruota dall’accoppiata X Factor composta da Maneskin e Anastasio, rispettivamente con Torna a casa e La fine del mondo.

La seconda parte della Top 10 è aperta ancora da Salmo – da ricordare che solamente un mese fa otto suoi singoli campeggiavano nella medesima top – con 90MIN (frecciatina proprio al rivale Fedez, con tanto di battutine secondo copione a X Factor), mentre in ascesa è Pedro Capò con Calma, che conquista la settima piazza. La Dark Polo Gang si mantiene più o meno stabile con Cambiare adesso, davanti a Taki Taki, singolo firmato DJ Snake con il feat. dell’idolo delle teenager americane, sponda latina, Selena Gomez, con Gemitaiz a chiudere con Senza di me insieme ai soci Venerus e Franco126 (atteso al banco di prova solista).

Per il resto è chiaramente una settimana – la prima di questo 2019 – di transizione, con molte riconferme (Fedez che torna, in salita, alla 21ª posizione con Prima di ogni cosa e Carl Brave/Max Gazzé alla 28ª con Posso) e alcuni strascichi del periodo pre-festività che spianeranno certamente la strada alle nuove uscite dei prossimi giorni, quando i ritmi torneranno quelli canonici del pieno periodo lavorativo. Questa settimana sono solamente tre le new entry: Gianni Bismark con la sua Pregiudicati (30ª), in cui fa capolino anche Izi, Dani Faiv che con the Supreme sforna Yung (35ª) e il fenomeno GionnyScandal – capace di raggiungere le 20 milioni di visualizzazioni con il videoclip di Solo te e me – che torna con Ti amo ti odio (42ª). Alle ultimissime posizioni due prodotti ancora forti grazie alle uscite cinematografiche a cui sono inevitabilmente legati: stiamo parlando di Zero degli Imagine Dragons – collante musicale di Ralph Spacca Internet della Disney – e quella che è stata già ribattezzata la canzone del secolo (scorso), Bohemian Rhapsody dei Queen, forte del successo planetario dell’omonimo biopic di Bryan Singer.

Insomma, l’Italia – come altri paesi d’Europa – si conferma bacino preferenziale per rap, TRAP e pop da talent show, dove questi ultimi stanno riaffermando la propria potenza mediatica attraverso una diversificazione che fino a pochi anni fa sembrava improbabile, schiacciati, quando non soffocati, dai ripetuti successi di Noemi, Marco Mengoni et similia. Il mondo dei talent si sta adeguando alla realtà quotidiana, quindi spazio ai nuovi gusti del popolo internettaro, non si sa mai: il prossimo Sfera Ebbasta potrebbe uscire dalle fila di Mara Maionchi e Manuel Agnelli (e a noi non resta altro da fare se non riderci su).

6 Gennaio 2019
6 Gennaio 2019
Leggi tutto
Precedente
Mary Poppins era marxista? Spotify Top 50 Italia: Fedez sale in cattedra, crolla (ma mica tanto) Salmo - Mary Poppins era marxista?
Successivo
Flow #115 – Nella tela del tempo Flow #115 – Nella tela del tempo

articolo

Spotify. Trick or treat?

Articolo

Spotify è diventata una delle app più diffuse per l’ascolto, la diffusione e lo scambio di musica. Che tipo di modello è quello dello s...

articolo

Canzoni più ascoltate su Spotify per decennio

Speciale

Canzoni più ascoltate su Spotify per decennio

articolo

Cosa ci insegnano i dati Spotify

Speciale

Se siete sempre stati curiosi di spulciare i dati relativi alle abitudini d'ascolto su Spotify, sappiate che attualmente non esiste un datab...

articolo

La golden age dell’indie italiano vista da Spotify

Speciale

L'ascesa dell'indie italiano all'interno della cultura mainstream analizzata sfruttando i dati di Spotify.

news

Altre notizie suggerite