A Place To Bury Strangers (US)

Biografia

Nati a New York nel 2002, gli A Place To Bury Strangers sono un trio noise formato da Oliver Ackermann (chitarra e voce), Dion Lunadon (basso) e Robi Gonzalez (batteria). I membri fondatori, David Goffan e Tim Gregorio, non fanno più parte degli APTBS: Ackermann, leader attuale, si è unito ai due poco dopo la nascita della band. Costellata da una selva di singoli ed EP, la loro carriera poggia fin dall’esordio su un’idea musicale precisa: suonare noise. Il fatto che Ackermann sia anche il fondatore di una ditta (la Death by Audio) che produce pedaliere ed effetti per chitarre, è più di un indizio, e ciò si riflette nell’esordio omonimo (2007) sulla lunga distanza. Lo shoegaze e il noise sono i numi tutelari di un disco uscito per Killer Pimp/Rocket Girl che poggia sui decibel della sei corde, ma anche su un basso che più new wave non si potrebbe.

E sono queste le coordinate stilistiche anche del secondo disco, Exploding Head, pubblicato da Mute, che all’ingenuità didascalica ma sincera dell’esordio sopperisce con una forma esplosiva, anche se tutt’altro che originale. Con gli APTBS sembra di sentire dei My Bloody Valentine leggermente ripuliti che fanno un frontale con una versione steroidea dei Cure di Pornography.

Tra il secondo ed il terzo album, la band infila l’EP Onwards to the Wall, esordio per la Dead Oceans che nulla aggiunge all’armamentario sonico del trio: ritmica quasi meccanica, chitarre urlanti, voce gelida, melodie quadrate. Le esibizioni della band, come tradizione vuole per gruppi noise, sono piccoli saggi di frastuono controllato.

Quando esce Worship, nel 2012 e sempre per Dead Oceans, la critica è praticamente unanime: si tratta del migliore disco degli APTBS. Il lavoro sulle chitarre e sugli effetti è sempre curatissimo, come anche la produzione. Tutto suona derivativo, ma fatto con perizia e passione.

Nel 2013, sempre per Dead Oceans, esce Strange Moon, un disco di cover di una band che per Ackermann e soci è una vera e propria ossessione, i Dead Moon. L’uscita del disco avviene in occasione del Record Store Day 2013.

Il 19 novembre 2014 la band annuncia il nuovo album Transfixiation. Il disco, in uscita il 17 febbraio 2015 sempre via Dead Oceans è stato parzialmente registrato agli Death By Audio studio di Brooklyn oltre ad essere il primo ad accreditare il batterista Robi Gonzalez. Ad anticiparlo, il brano Straight. Contemporaneamente la band annuncia un tour europeo. Prevista una data al Locomotiv Club di Bologna.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite