Kaiser Chiefs (UK)

Biografia

Dopo una falsa partenza sotto il moniker Parva (ex Runston Parva) e un album (più tre singoli) passati in sordina (complice la chiusura da parte di Beggars Banquet dell’etichetta con la quale avevano firmato, Mantra), una formazione composta da ragazzi di Leeds – Ricky Wilson alla voce, Andrew “Whitey” White alla chitarra, Simon Rix al bassista, Nick “Peanut” Baines alle tastiere e Nick Hodgson alla batteria – cambia nome e si reinventata un’identità, aggiustando il tiro in perfetto timing per il botto indie-rock degli anni 2000.

Sotto la guida del manager James Sandom, e con la spinta del NME Awards Tour nel 2004, i Kaiser Chiefs – questo il nome che la band sceglie in onore della prima squadra in cui militò l’ex capitano del Leeds United Lucas Radebe, i sudafricani del Kaizer Chiefs Football Club – contaminano il brit pop dei primissimi Blur con svisate nella new wave e post punk all’acqua di rose. Forte di I Predict a Riot, che viene inserito al 36° posto della classifica dei “Greatest Indie Anthems Ever” di NME, e di altri due fortunati singoli quali Everyday I Love You Less and LessModern Way, l’album di debutto della formazione Employment (pubblicato per la B-Unique nel 2005) riceve ampi riscontri di pubblico e critica vicendo tre Brit Awards (Best Group, Best British Rock Act e Best Live Act) e posizionandosi al 2° posto nella classifica album britannica.

Due anni più tardi è la volta di Yours Truly Angry Mob, lavoro registrato agli Hood End Studio nell’Oxfordshire e ispirato, a detta della band, dai Led Zeppelin e dalla musica americana. Il disco e il singolo di traino, Ruby, arrivano entrambi al primo posto della british album e single chart. Seguono i signoli Everything Is Average Nowadays e The Angry Mob. L’anno successivo, il 20 ottobre 2008, viene pubblicato Off With Their Heads. Prodotto da Mark Ronson e Eliot James, all’album partecipa anche Lily Allen (in Always Happens like That), già alle prese con il repertorio dei Chiefs nel cover album dello stesso Ronson, Versions. Dopo il tour del force (3 album in 4 anni) la formazione inglese s’imbarca in un tour di quasi due anni prima di iniziare le session del nuovo lavoro, The Future is Medieval. Registrato in 18 mesi in diverse location tra cui gli studio personali di Hodgson che figura anche come co-produttore assieme a Tony Visconti, Ethan Johns e Owen Morris, il nuovo album viene presentato sul web con una curiosa operazione di marketing. I compratori hanno la possibilità di creare una playlist personale scegliendo 10 tra i venti brani disponibili. L’accoglienza del disco è controversa e riflette i contrasti all’interno della formazione, conflitti che portano, il 4 dicembre 2012, all’abbandono dello stesso Hodgson, principale compositore della band.

Nel frattempo, nell’estate del 2012, esce la raccolta Souvenir: The Singles 2004-2012, con l’unico inedito Listen to Your Head, e ad agosto il gruppo è presente alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi con una cover degli Who Pinball Wizard. Arruolato un nuovo batterista, Vijay Mistry dei Club Smith, e con tre canzoni scritte assieme a Fraser T Smith (CeeLo Green, Adele),  i Chiefs, dopo un piccolo tour dove testano anche alcuni inediti dal vivo (tra cui Coming Home) tornano con Education, Education, Education & War. Il disco, registrato ad Atlanta e mixato successivamente agli Electric lady Studios di New York, arriva nei negozi il 31 marzo del 2014. A produrlo è Ben H. Allen III (già al lavoro con Gnarls Barkley, Animal Collective, and Deerhunter) e a farne un successo contribuisce anche la partecipazione di Ricky Wilson all’ultima edizione briannica del talent The Voice.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite