Stèv (IT)

Biografia

Stèv è lo pseudonimo di Stefano Fagnani, producer italiano classe 1992 autore di un’elettronica “umana” (accostabile nel panorama italiano alle proposte di Godblesscomputers o del primo Yakamoto Kotzuga) morbida e soffusa, che nasce da una matrice hip hop per arricchirsi di una miriade di campionamenti, inserti chitarristici acustici e forti fascinazioni nipponeggianti per un risultato di grande classe ed eleganza.

Nel 2011 pubblica l’EP di esordio Windmills, 4 tracce di oscillazioni tra elettroacustica, elettronica organica e rimasugli dubstep in cui risalta l’importante influenza di Dj Shadow già però arricchita dalla caratteristica sensibilità di marca Stèv.

Al 2012 risalgono due tracce autoprodotte in collaborazione con l’artista tedesco Kid Data, Seasons e Twilight Journey, per un’ambient minimale ritmicamente scandita da contaminazioni che si muovono tra IDM, dubstep, hip hop e jungle. Sempre dello stesso anno è il secondo EP Colorless Sky, che prosegue il discorso inaugurato con Windmills proseguendone le sperimentazioni con campionamenti e field recordings.

Nel 2013 arriva il terzo EP Elsewhere per Loci Records, 5 brani che partono dai Mount Kimbie di Crooks & Lovers immergendoli nelle rilassate ed eteree atmosfere zen di un calmo giardino giapponese.

L’esordio in LP esce invece il 18 maggio 2015 per Megaphone Records con il titolo Beyond Stolen Notes: 11 tracce di «musica permeata da una grande classe e capace tanto di evocare oniriche rarefazioni quanto di lasciarsi andare a beats più ballabili e sostenuti senza mai perdere in eleganza, oltre che di abbracciare uno spettro stilistico ampissimo (ritmiche di discendenza hip hop, soffi glitch, qualche lontanissimo rimasuglio pop e IDM) e saper raggiungere alti picchi emozionali» affermiamo in sede di recensione.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite