Acieloaperto 2019

Dal 24 Maggio al 18 Agosto 2019

Precedente
LOST-Labyrinth Original Sound Track LOST-Labyrinth Original Sound Track
Successivo
Weekender Festival Sotto Le Mura 2019 Weekender Festival Sotto Le Mura 2019

Info

Torna acieloaperto, la rassegna che fa risuonare le suggestive cornici storiche della Rocca Malatestiana a Cesena e di Villa Torlonia di San Mauro Pascoli con imperdibili appuntamenti musicali, anticipati da un’inedita anteprima con Guido Catalano nel Chiostro di San Francesco a Cesena venerdì 24 maggio. Organizzata dall’Associazione Culturale RetroPop Live di Cesena, la kermesse romagnola – che in passato ha ospitato nomi del calibro di Calexico, Morrissey, Belle and Sebastian, Mark Lanegan, Gogol Bordello – giunge quest’anno alla sua settima edizione con un cartellone vario e stimolante, e con in serbo altre sorprese.

Gli artisti

Si parte con la poesia di Guido Catalano (anteprima il 24 maggio), vera rockstar del verso d’amore declamato, il cui ultimo libro è Tu che non sei romantica. Spazio poi al rock declinato black music con Fantastic Negrito, musicista che  mette in risalto la prudenza e lo spazio, tra slide guitar, batteria e pianoforte. A Cesena arriva anche Johnny Marr, uno dei chitarristi più noti nel mondo del rock. Oltre al suo celebre lavoro al fianco di Morrissey come forza creativa degli Smiths, Marr ha all’attivo un progetto solista con cui lo scorso anno ha pubblicato l’album Call The Comet (recensione su SA di Nino Ciglio). Scorre, invece, tra ritmi industriali e un’anima elettrica la musica del John Butler Trio, formazione di grande spessore e qualità che nel 2018 ha sfornato Home, il suo settimo lavoro. Peter Doherty sarà al festival per presentare dal vivo i brani del nuovo album realizzato con i Puta Madres, insieme al suo grande repertorio con i successi al fianco dei Libertines e dei Babyshambles. L’omonimo lavoro d’esordio del sodalizio, uscito lo scorso 26 aprile, ci ha offerto – come spiega Carmine Vitale in sede di recensione – «una spremuta di folk-blues, country, alt-rock in grado di lasciarci intravedere il profilo di un artista più maturo e consapevole».

Dal rock al dub – in occasione del cinquantennale dello sbarco sulla Luna – il collettivo giamaicano Easy Stars All-Stars  riproporrà il classico Dub Side of the Moon, la rivisitazione in chiave dub del classico della storia del rock The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd. Un salto in Italia passando per Berlino con il neapolitan sound dei Nu Guinea, una delle più fresche e vivaci rivelazioni del panorama italiano: il loro album, Nuova Napoli, è quasi un classico e il loro live, ricco di voci ed elementi sul palco, è un’autentica festa mediterranea.

L’attenzione per l’ambiente

La rassegna conferma – affermano gli organizzatori – «la scelta del bicchiere amico, operata dall’edizione 2015, coincisa con l’introduzione del bicchiere per la prima volta in Romagna. Si tratta di un bicchiere in plastica resistente, lavabile, graduato e quindi adeguato a tutti i tipi di bevande. Nel corso delle serate, ai bar viene distribuita solo questa tipologia di bicchiere, sulla quale è posta una cauzione che obbliga lo spettatore a riconsegnarlo, per effettuarne il lavaggio e la successiva rimessa in circolo. Allo stesso tempo, può diventare divertente gadget per gli spettatori che volessero mantenere un ricordo concreto dell’edizione corrente della rassegna. Nella stessa direzione va la scelta di eliminare le cannucce in plastica monouso. La rassegna infatti aderisce alla campagna di sensibilizzazione #strawfree dell’associazione Marevivo. Le cannucce in plastica vengono consumate in quantità massiccia quotidianamente a livello mondiale, ma non possono essere riciclate. Da qui la scelta di eliminarle dai bar, a favore di soluzioni più sostenibili per combattere l’inquinamento marino. A chi ne farà richiesta, per motivi medici o altro, verrà consegnata una
cannuccia ecologica in materiale biodegradabile. Prosegue anche la collaborazione con “Sunice”, azienda cesenate produttrice di ghiaccio alimentare ecologico, dotata di un impianto all’avanguardia che soddisfa integralmente il fabbisogno energetico necessario alla produzione mediante sistema fotovoltaico. Un processo produttivo realizzato nel rispetto più totale dell’ambiente, della sicurezza e dell’igiene alimentare. Infine la rassegna, nell’edizione corrente, è sostenuta da PLT Pure Green, fornitore di luce e gas, con energia prodotta da fonti 100% rinnovabili».

Leggi tutto

Altre notizie suggerite