Film

Eric Kripke

The Boys – Stagione 2

4 Settembre 2020 Stati Uniti comico azione fantascienza

Grande successo del catalogo Amazon Prime Video dell’estate 2019, The Boys è una serie televisiva ideata da Eric Kripke (Supernatural, Revolution) ed è basata sull’omonimo fumetto – targato Dynamite Entertainment – scritto da Garth Ennis (Preacher) e illustrato da Darick Robertson (Transmetropolitan). Rinnovata subito per una seconda stagione – disponibile in streaming dal 4 settembre 2020 – la serie rappresenta un mondo dai toni distopici in cui i supereroi vengono visti come star del mondo dello spettacolo. Tra questi i più famosi sono i Sette, la cui immagine pubblicitaria viene gestita continuamente dalla potente multinazionale Vought America; lo scopo dell’azienda è trarre il maggior profitto dall’inserimento dei suoi “prodotti migliori” in vari contesti, dalle classiche missioni di salvataggio in aiuto alle forze dell’ordine statunitense agli eventi culturali, sociali, di beneficenza ecc. La domanda che sta alla base di The Boys è la seguente: che cosa succede quando i supereroi decidono di non usare i poteri solo al servizio dell’umanità, essendo consapevoli della loro superiorità?

Terminata con un vero e proprio cliffhanger, la prima stagione aveva rivelato la natura maligna non solo dei Sette ma anche della Vought America, l’inventrice del cosiddetto Composto V che dona i poteri ai “comuni mortali”. Per quanto Super gli “eroi” messi in campo dalla serie non riescono a prescindere dai difetti tipici dell’essere umano (la tracotanza); stesso discorso vale anche per i vertici della multinazionale, – con la complicità del leader dei Sette Patriota (Antony Starr) – incuranti di seguire scelte guidate dai più comuni principi morali. Questo è il motivo per cui l’agente della CIA Billy Butcher (Karl Urban) mette in piedi i “Boys” per rivelare le vere intenzioni della Vought America e fermare il delirio di onnipotenza dei supereroi; tra questi c’è Hughie Cambpell (Jack Quaid), un normalissimo ragazzo la cui fidanzata Robin è stata accidentalmente uccisa dal super A-Train (Jessie T. Usher).

Da quanto possiamo capire dal trailer ufficiale della seconda stagione, che si prospetta essere decisamente più violenta e sanguinaria della precedente (senza quell’enorme dose di ironia che contraddistingue l’intera serie), ciò che spinge i Boys a continuare la loro campagna contro i supereroi è il desiderio personale di Butcher di distruggere la Vought America, soprattutto dopo aver scoperto che Super non ci si nasce (grazie al Composto V) e che la moglie, creduta assassinata tempo addietro, è stata tenuta nascosta da Patriota perché madre di un bambino nato coi poteri (figlio di uno stupro commesso dal leader dei Sette). Tra le novità di spicco di questo nuovo ciclo di esplodi, Giancarlo Esposito nel ruolo del presidente della Vought (che entra in scena dopo la morte del personaggio di Elisabeth Shue) e la nuova eroina dei Sette Stormfront (Aya Cash), la quale è intenzionata a creare un esercito di supereroi contro i Boys.

Su SA potete recuperare le nostre impressioni sulla première a cura di Davide Cantire, e la recensione della prima stagione completa, a cura di Alessio Baronci.

Filmografia
Trailer
Voti
Vota
Amazon

I più visti