Ascolta l’inedito mixtape che Paul McCartney regalò agli altri membri dei Beatles

Nel 1965, in occasione delle feste natalizie, Paul McCartney regalò agli altri membri dei Beatles uno speciale mixtape inciso su vinile contenente frammenti di canzoni, sketch e altro materiale messo assieme per divertimento ma anche allo scopo di sperimentare e stimolare la band a tentare e intraprendere nuove soluzioni musicali. Il collegamento tra queste «compilations of odd things» e Tomorrow Never Knows, brano contenuto in Revolver, album sul quale la band si apprestava a lavorare, è pertanto tutt’altro che casuale, dato che il brano è stato composto sui tape loop confezionati da Macca.

Inciso originariamente in tre (o quattro) copie, una per ogni membro del Fab Four, Unforgettable (ribattezzato così dall’omonima traccia di Nat King Cole con la quale si apre la registrazione) è sbucato fuori su YouTube sotto forma di un frammento di diciotto minuti recuperato da supporti privati andati probabilmente persi. All’epoca Macca aveva anche considerato la possibilità di farci un album solista intitolato Paul McCartney Too Far, ma per qualche ragione il musicista desistette nonostante l’incoraggiamento di John Lennon. In pratica il missato «era tipo un programma [radiofonico] pensato come un magazine, composto da strane interviste, musica sperimentale, loop, canzoni che gli altri conoscevano (Rolling Stones, Beach Boys, Martha and the Vandellas e Elvis Presley…) e altre meno. Insomma una compilation di stranezze», affermava McCartney allo storico Mark Lewinsohn nel 1995.

Inoltre, il mixtape, registrato nella residenza londinese in cui il musicista abitava all’epoca con la fidanzata Jane Asher, è la testimonianza dell’eclettico e prolifico periodo che il Beatle stava attraversando: «Facevo molti esperimenti [con un paio di registratori della Brenell] quando avevo un pomeriggio libero, e mi capitava spesso dato che la band suonava di sera», confidò McCartney all’autore Barry Miles. «Vivevo senza routine, potevo stare sveglio fino alle tre di notte e svegliarmi alle due di pomeriggio, e lo facevo spesso. Era un periodo in cui vivevo liberamente e senza forme. Sarei stato tutto il giorno lì seduto a comporre questi mix». (via Rolling Stone).

Di seguito trovate il video dei diciotto minuti di Unforgettable, mentre su SA potete leggere la recensione di New, sedicesimo album in studio di McCartney uscito nel 2013.

14 Dicembre 2017 di Caterina Mauro
Leggi tutto
Precedente
“Ore 15:17 – Attacco al treno”. Trailer per il nuovo film di Clint Eastwood “Ore 15:17 – Attacco al treno”. Trailer per il nuovo film di Clint Eastwood
Successivo
Gli U2 eseguono una cover di “What’s Going On” di Marvin Gaye Gli U2 eseguono una cover di “What’s Going On” di Marvin Gaye

recensione

artista

artista

recensione

Altre notizie suggerite