Chris Cornell. L’esito dell’autopsia rivela assunzione di farmaci

Secondo quanto divulgato da TMZ, Chris Cornell, la notte in cui si è tolto la vita impiccandosi nel bagno della sua stanza d’hotel a Detroit, aveva assunto ansiolitici e sedativi come Naloxone, Butalbital, Lorazepam, Pseudoefedrina e barbiturici. «Quelli che come noi conoscevano Chris avevano notato che ultimamente non era se stesso e che qualcosa era cambiato», ha dichiarato la vedova a Billboard. «Da questo rapporto apprendiamo che c’erano diverse sostanze all’interno del suo corpo».

Tuttavia, Théodore Brown, assistente di medicina legale di Wayne County, ha dichiarato che «questi farmaci non hanno contribuito alla causa della morte». Gli fa eco Daryl Davies, professore di farmacologia clinica alla USC School of Pharmacy, che ad Associated Press ha riferito: «Le droghe generano una combinazione di alti e bassi; quando si prende quel mix di farmaci, si può avere sonnolenza o essere disorientati, ma non risulta che ci si voglia impiccare».

Tra i promotori del movimento grunge a Seattle nei primi anni Novanta, Cornell era il leader dei Soundgarden, con i quali si aggiudicò due Grammy per i singoli Black Hole Sun e Spoonman; dopo la parentesi con il supergruppo Temple of the Dog (1990-1992), continuò con la sua band originale fino alla rottura nel 1997 (salvo poi ricostituirla nel 2010) e nel 2001 formò gli Audioslave, insieme ai membri dei Rage Against the Machine, Tom Morello, Tim Commerford e Brad Wilk. Il supergruppo continuò ad esibirsi e registrare fino al 2007. Attivo anche come solista, Cornell ha pubblicato cinque album in studio, l’ultimo dei quali è e rimarrà Higher Truth, uscito nel 2015 (e qui recensito da Lorenzo Costa). Celebre, infine, la sua collaborazione con David Arnold per dare vita al brano You Know My Name, tema di Casino Royale, il primo film in cui Daniel Craig veste i panni dell’Agente 007 James Bond. In tempi recenti il cantautore statunitense aveva paventato l’idea di riunire nuovamente i Temple of the Dog per produrre nuovo materiale.

3 Giugno 2017 di Davide Cantire
Leggi tutto
Precedente
“Mr. Robot”. Annunciato il Vol.3 della colonna sonora di Mac Quayle “Mr. Robot”. Annunciato il Vol.3 della colonna sonora di Mac Quayle
Successivo
Germania. Riprende il “Rock am Ring” dopo l’evacuazione di venerdì Germania. Riprende il “Rock am Ring” dopo l’evacuazione di venerdì

recensione

recensione

recensione

recensione

recensione

artista

album

Altre notizie suggerite