Coronavirus. I festival di Coachella e Stagecoach saranno probabilmente rinviati a ottobre

Il presidente Donald Trump potrà anche rigirare i numeri a suo piacimento, ma gli organizzatori dei principali festival americani stanno già correndo ai ripari per quanto riguarda l’emergenza da Coronavirus (COVID-19) che si sta scatenando ormai a livello globale. Dopo la cancellazione del South by Southwest in Texas, salteranno probabilmente anche Coachella e Stagecoach, che verranno quindi rinviati a ottobre. Gli organizzatori devono ancora diffondere una conferma ufficiale, ma la decisione sembrerebbe ormai presa.

Il Coachella 2020 si sarebbe dovuto svolgere nei weekend 10-12 aprile e 17-19 aprile con headliner del calibro di Rage Against the Machine, Travis Scott e Frank Ocean; Stagecoach era previsto per il weekend del 24-26 aprile, con in lista nomi quali Carrie Underwood, Eric Church e Thomas Rhett. In Italia, come noto, ogni manifestazione pubblica (inclusi concerti, mostre e altri eventi simili) sono annullati fino al 3 aprile; nel nostro articolo gli eventi cancellati o rinviati finora…

10 Marzo 2020 di Davide Cantire
TAG
Precedente
Ascolta gli Algiers in una libera interpretazione di “Liberation” degli Outkast Ascolta gli Algiers in una libera interpretazione di “Liberation” degli Outkast
Successivo
“Il bene”. Uscirà venerdì il singolo di Francesco Bianconi che anticipa l’esordio solista “Il bene”. Uscirà venerdì il singolo di Francesco Bianconi che anticipa l’esordio solista

Altre notizie suggerite