The Weeknd. still dal videoclip di “Until I Bleed Out”

Grammy 2021. The Weeknd si sfoga per la mancata nomina di “After Hours”

Nessuna nomination per The Weeknd (che si sfoga su Twitter)

L’annuncio delle nomination per l’edizione 2021 dei Grammy, ovvero l’annuale cerimonia che premia il successo ottenuto da artisti e band all’interno dell’industria discografica, è stato fatto ieri e come ogni anno la rosa dei nomi che hanno ottenuto il maggior numero di candidature era piuttosto prevedibile. Beyoncé, Billie Eilish, Taylor Swift e Dua Lipa gli/le artisti/e che hanno ricevuto più riconoscimenti, con le ultime due a contendersi l’ambìto Album of the year con i rispettivi Folklore e Future Nostalgia. La vera sorpresa è stata quella di non trovare Abel Makkonen Tesfaye, in arte The Weeknd, in nessuna categoria che avesse a che fare con l’album da lui promosso quest’anno, After Hours, disco che peraltro contiene la hit/tormentone/multiplatino Blinding Lights.

Non che in passato il cantante canadese fosse stato snobbato dall’Academy, la differenza però sta nel fatto che per il 2021 le categorie a cui ambiva erano le principali. Fino ad oggi, le statuette a lui assegnate sono state di categoria, ovvero in area Urban Contemporary e r’n’b con Starboy e Beauty Behind The Madness a vincere premi nel primo settore, rispettivamente nel 2016 e nel 2015, e il brano Earned It ad aggiudicarsene uno nel secondo come miglior interpretazione R&B.

Tesfaye non solo non ha avuto nessuna nomina nei premi che contano ma nemmeno in quelli in cui era sicuro di comparire. Il cantante non l’ha presa affatto bene e ha aperto il proprio account su Twitter per esternare la propria frustrazione. «I Grammy rimangono corrotti», tuona contro i Grammy e il suo Presidente, Harvey Mason Jr., il quale gli risponde personalmente qualche ora dopo, spendendo peraltro belle (e diplomatiche) parole per lui.

Comprendiamo che Weeknd sia rimasto deluso per non essere stato nominato. Ha sorpreso anche me e capisco ciò che prova. Ha prodotto musica eccellente quest’anno e i suoi contributi alla comunità musicale e al mondo in generale sono degni dell’ammirazione di tutti. Eravamo eccitati per lui nell’apprendere che si esibirà al prossimo Super Bowl e avremmo voluto tantissimo che la settimana precedente fosse stato anche sul nostro palco. Sfortunatamente ogni anno ci sono meno nomination rispetto al numero di artisti che se le meriterebbero. Come unico premio votato alla pari, continueremo a riconoscere e celebrare l’eccellenza in musica e al contempo magnificare tutti quegli artisti che fanno grande la nostra comunità attorno al globo
Harvey Mason Jr., Recording Academy

Lo scorso anno i Grammy sono stati dominati da Billie Eilish che quest’anno gareggia nelle categorie Record Of The Year, Song Of The Year e Best Solo Pop Performance con Everything I Wanted e Best Song Written For Visual Media per la theme song del prossimo film della saga di James Bond No Time to Die.

Per quanto riguarda Weeknd questi si è aggiudicato tre premi ai recenti American Music Award ovvero miglior artista, miglior album e miglior canzone, tutti nella sezione soul/r’n’b.

Su SA trovate le recensioni di tutti gli album sopracitati, tra cui anche quella dedicata a After Hours.

Tracklist
  • 1 Alone Again
  • 2 Too Late
  • 3 Hardest To Love
  • 4 Scared To Love
  • 5 Snowchild
  • 6 Escape From LA
  • 7 Heartless
  • 8 Faith
  • 9 Blinding Lights
  • 10 In Your Eyes
  • 11 Save Your Tears
  • 12 Repaeat After Me
  • 13 After Hours
  • 14 Until I Bleed Out
The Weeknd
The Weeknd - After Hours