Joy Division, la chitarra usata da Ian Curtis in “Love Will Tear Us Apart” sarà venduta all’asta

60-80mila euro e vi aggiudicate la chitarra di Ian Curtis.

La chitarra utilizzata da Ian Curtis, il compianto leader dei Joy Division morto suicida il 18 maggio 1980, nel video di Love Will Tear Us Apart, sarà messa all’asta. Lo scrive Uncut, che riporta anche la cifra attesa alla quale potrebbe essere venduto lo strumento: tra le 60mila e le 80mila sterline.

Curtis utilizzò la sua Vox Phantom VI Special anche in altre occasioni, ad esempio il tour europeo tenuto dalla band nel 1980. Dopo la morte del cantante – spiega la rivista britannica – fu utilizzata da Bernard Sumner per il singolo dei New Order (la formazione nata dalle ceneri dei JD) Everything’s Gone Green e da Johnny Marr negli Electronic, il gruppo formato nel 1988 dall’ex chitarrista degli Smiths insieme allo stesso Sumner. Nel 2002 la sei-corde tornò in possesso della figlia di Ian Curtis, Natalie.

In un’intervista riportata dallo stesso Uncut, Sumner ha affermato: «A Ian piaceva davvero questa chitarra. La Phantom aveva un sacco di toni ed effetti, oltre a una batteria che se premevi i bottoni nel modo sbagliato la faceva oscillare e le faceva emettere come degli strani cinguettii che a lui piacevano un sacco. Era davvero divertente, suonava come una di quelle flebili chitarre che usavano i Velvet Underground, pulita e metallica».

Ricordiamo che lo scorso maggio, in occasione del 40mo anniversario della morte di Curtis, si è tenuta la serata tributo intitolata Moving Through the Silence: Celebrating The Life and Legacy of Ian Curtis. Su SA, vi consigliamo il corposo approfondimento di Diego Ballani dedicato alla formazione ma anche numerose notizie riguardanti il mondo dei Joy Division. Di recente, un fan delle Peel Session ha compilato una lista in ordine alfabetico comprendente un migliaio di queste, tra cui quella con protagonista la formazione mancuniana. Di recente Peter Hook è tornato a parlare della band per via della morte di Florian Schneider, mentre James Blake ha eseguito una cover di Atmosphere. Infine, in occasione dell’altro anniversario importante di quest’anno – 18 luglio 1980-2020 – è uscita una nuova ristampa vinilica del secondo album dei Joy Division, Closer, assieme ai singoli rimasterizzati di Love Will Tear Us ApartTransmission e Atmosphere.

Tracklist