Anya Taylor-Joy in "La regina degli scacchi" (2020)

“La regina degli scacchi” da record: è la miniserie più vista in assoluto su Netflix

La serie di Scott Frank con Anya Taylor-Joy protagonista è stata visualizzata da 62 milioni di abbonati nell'arco di appena 28 giorni.

Netflix ha recentemente confermato che La regina degli scacchi è diventata in brevissimo tempo la miniserie più vista all’interno di quelle offerte dalla sua piattaforma. La serie di Scott Frank con Anya Taylor-Joy protagonista è stata visualizzata da 62 milioni di abbonati nell’arco di appena 28 giorni dalla sua uscita. Numeri da capogiro per un debutto, paragonabili a quelli di film da record come The Kissing Booth 2 e The Irishman.

La miniserie è andata benissimo anche nei mercati internazionali e non solo in quello statunitense e ha anche contribuito all’impennata di vendite di tavole da scacchi nell’ultimo periodo (con un +215% registrato ad esempio su eBay).

«Sono felice e allo stesso tempo sconvolto per questo risultato. Tutto è andato ben oltre le nostre più rosee aspettative», ha commentato Frank, con Peter Friedlander – vice-presidente della sezione serie a Netflix – a seguire: «Tre anni fa, quando Scott Frank ci ha parlato per la prima volta di voler adattare La regina degli scacchi, sentivamo potesse essere una storia in grado di catturare la gente […] Si tratta della vera dimostrazione del talento di Scott sia alla sceneggiatura che alla regia, è grazie a lui se il dramma e i dettagli di una partita a scacchi hanno preso vita sullo schermo».

Su queste pagine potete leggere la nostra recensione de La regina degli scacchi.

Tracklist