1994 – 2014 Il ventennale del Link di Bologna

A venti anni dall’apertura del Link, parte XXLink, una serie di eventi pensata e creata per celebrare lo storico centro culturale di Bologna che continuerà per tutto il 2014.

Il primo appuntamento è fissato per venerdì 11 aprile 2014, ovvero nel giorno del “compleanno” del celebre locale: in questa data è infatti prevista una tavola rotonda con amministratori, funzionari e protagonisti degli esordi del club, in cui verrà reso omaggio allo spazio originario, oggi demolito. A seguire, una paint action in via Fioravanti 14, dove ora sorge il parcheggio della sede del Comune di Bologna. Sabato 12 aprile, dalle h.22.30 circa,  si ritorna nel “nuovo” Link di via Fantoni 21 per l’XXLink Party: concerti e djset di artisti appartenuti ed ancora attivi nelle storiche crews e labels musicali del Link Project, accompagnati da alcuni supporter esterni (info dettagliate sul sito del Link).

Il Link Project inaugurò l’11 aprile 1994 negli ex depositi delle Farmacie Comunali di via Fioravanti 14 a Bologna con il concerto avant-rock dei The Work di Tim Hodgkinson, già membro dei seminali Henry Cow. In quella sede rimase per dieci anni, fino al maggio 2004, quando venne trasferito nell’attuale sede in via Fantoni 21, in zona Caab, in un’area che da estrema periferia si trova ora al centro di profonde trasformazioni, con il progetto F.I.C.O./Eataly World.
 
Il Link Project – e l’associazione culturale omonima – si sciolse nei primi mesi del 2001. Ad esso fece seguito una nuova associazione nominata LINK Associated, formata da una serie di altre associazioni, piccole cooperative e realtà imprenditoriali, che mantennero in vita il progetto, rimodulandolo anche in funzione delle caratteristiche della nuova sede e delle problematiche portate dal decentramento urbano.
 
Di seguito, video memorabilia del periodo d’oro del locale con Aphex Twin, Jeff MillsUnderground Resistance.
 
 
 
 
 
 
26 marzo 2014 di Giulia Antelli
Precedente
Four Tet: guarda l’esibizione al SXSW Four Tet: guarda l’esibizione al SXSW
Successivo
Smashing Pumpkins: due album nel 2015 Smashing Pumpkins: due album nel 2015

artista

artista

artista

Altre notizie suggerite