Maynard James Keenan da Maynard James Keenan al Joe Rogan Experience (2020)

Maynard James Keenan torna a parlare del suo doloroso ricovero da COVID-19

Maynard James Keenan torna a parlare di COVID-19, e a quelli che sono andati in giro a dire che è stato pagato per raccontare la sua storia, dice: «Eat a dick, dude»

Dopo aver dichiarato sulle colonne dell’Arizona Republic di aver contratto il Coronavirus alla fine di febbraio e di non essersi da allora completamente ripreso dagli effetti residui della malattia, Maynard James Keenan dei Tool è tornato a parlare di Covid-19 ai microfoni di Joe Rogan fornendo ulteriori dettagli sulla sua degenza.

Ero in Australia. Siamo usciti per cena. Da subito il gusto del cibo aveva qualcosa che non andava. Ma questo è il racconto che fai con il senno di poi. All’epoca non sapevo nulla. Non sapevo che questi erano dei possibili sintomi. Dovevamo prendere un volo internazionale la mattina seguente, direzione Nuova Zelanda. Arrivammo la e avevamo quattro giorni di stacco in Hotel prima del seguente show. Ho bevuto un sacco di acqua, mi son fatto un bel po’ di docce calde, mi sono preso cura di me stesso insomma. caldi, cose così, giusto per farmela passare. Non stavo fatto bene. All’epoca non sapevo ancora quanto le cose sarebbero potute peggiorare. Se lo avessi saputo sarei entrato nel panico…
Maynard James Keenan

Durante l’intervista il cantante è inoltre tornato a parlare della condizione del suoi polmoni, tuttora danneggiati dagli attacchi di tosse (e dalle conseguenti fitte) di cui ha sofferto tutti questi mesi («Quella tosse che mi ha preso in Nuova Zelanda, tipo un giorno sì e uno no, mi dava fitte per tipo 10 minuti e questo mi ha provocato un danno polmonare con il quale tuttora combatto»). E non si è risparmiato di mandare a quel paese i negazionisti e coloro che credono a varie teorie del complotto, compresa quella che lui si è inventato tutta questa storia («C’è gente che dice di non esser affatto andata vicino alla morte ma io ho amici che hanno rischiato sul serio di tirare le cuoia. E poi ci sono quelli che dicono, beh che dicono che sarei stato pagato per dirvi tutto questo. [A loro dico] Eat a dick, dude»).

Existential Reckoning, ovvero il nuovo disco dei Puscifer, è in uscita il 30 ottobre 2020 via Alchemy Records/BMG. Il disco segue a un lustro la precedente prova Money Shot. Per quanto riguarda i Tool, il batterista Danny Carey ha rivelato lo scorso agosto che la band non ha attualmente alcun contratto con una major, facendo intendere che Fear Inoculum sia stato il loro ultimo lavoro in questo senso. Nei progetti della formazione c’è infatti un nuovo EP da pubblicare per vie indipendenti.

Tracklist
  • 1 Bread And Circus
  • 2 Apocalyptical
  • 3 The Underwhelming
  • 4 Grey Area
  • 5 Theorem
  • 6 UPGrade
  • 7 Bullet Train To Iowa
  • 8 Personal Prometheus
  • 9 A Singularity
  • 10 Postulous
  • 11 Fake Affront
  • 12 Bedlamite
Puscifer Existential Reckoning
Puscifer
Existential Reckoning