Phoebe Bridgers live per Tiny Desk Home Concert (2020)

Phoebe Bridgers dal vivo: prima dalla Casa Bianca (per finta) e poi dagli studi della CBS

Phoebe Bridgers for president!

Con Trump impegnato in campagna elettorale, può succedere che lo staff della Casa Bianca si distragga e lasci incustoditi gli alloggi presidenziali. Così, Phoebe Bridgers e la sua band ne hanno approfittato per prendere possesso dello Studio Ovale ed esibirsi da lì in un set di tre brani tratti dal recente lavoro dell’artista, Punisher, pubblicato lo scorso giugno.

La performance è andata in onda per la serie Tiny Desk (Home) Concert della NPR, ma ovviamente la location era un fake. Già, perché lo scenario non era davvero lo studio da cui i presidenti USA decidono le sorti dell’umanità, ma una ricostruzione grafica dello stesso ambiente a mezzo effetto ottico che faceva sembrare la cantautrice californiana e la sua band all’interno dell’ufficio, quando invece i tre si stavano esibendo in un set ricostruito per l’occasione negli studi della stessa emittente americana.

La seguente foto mostra il set frutto dell’illusione ottica mentre quella successiva, la vera location della performance:

Qui di seguito, invece, il video con l’intero mini-concerto, in cui il trio, completato da Marshall Vore (percussioni) e Harrison Whitford (chitarra), ha eseguito i brani Kyoto, Moon Song e I Know The End:

Due dei tre brani sopra menzionati, Kyoto e I Know The End, in aggiunta a Garden Song, sono stati riproposti dall’ensemble nella successiva apparizione a CBS This Morning: SaturdayA seguire, potete vedere le tre esecuzioni:

Ricordiamo che non più tardi di una settimana fa la Bridgers si è esibita con Arlo Parks sulle note di Fake Plastic Trees dei Radiohead, e che ad agosto era stata la volta di Everything Is Free, brano di Gillian Welch eseguito dalla Nostra insieme a Courtney Barnett. Su SA potete leggere la recensione di Punisher a cura di Beatrice Pagni.

Tracklist