Record Store Day 2020. Un’ideale lista della spesa a cura di Massimo Padalino

Record Store Day 2020. Un'ideale lista della spesa a cura di Massimo Padalino

18 aprile 2020. Mancano 38 giorni all’appuntamento annuale col Record Store Day. E il solito profluvio di uscite ad hoc, più o meno interessanti, più o meno indirizzate alla figura del moderno record collector, ci subissa. Fra le più intriganti, spiccano le seguenti: una limited-edition picture disc di Seventeen Seconds e di Bloodflowers dei Cure, che festeggiano in questo modo il quarantennale del disco del 1980 contenente l’hit A Forest e il ventennale del disco che chiude idealmente la trilogia iniziata con Pornography, del 1982, e proseguita con Disintegration, del 1989, due dei più acclamati capolavori della band capeggiata da Robert Smith.

Dal canto loro, i Fleetwood Mac metteranno in commercio per l’occasione un disco intitolato The Alternate Rumors, che contiene esattamente quel che il titolo promette: le alt take di Rumours, album uscito nel 1977 e rimasto al numero uno delle classifiche USA per 31 settimane di fila. Quel folletto di Beck (Hansen) approfitta della ghiotta occasione per allietare i suoi numerosi fan con un 7 pollici, doppio A-side, contenente il rework della sua Uneventful Days ad opera di St. Vincent e il remix di No Distraction a firma Khruangbin. Altra uscita imperdibile di questo Record Store Day è Double Image: Directions in Music del genio avant-jazz Miles Davis, che raccoglie rarità su vinile provenienti dalle session del mitico Bitches Brew, suo epocale doppio LP del 1970, che sdoganò presso larghe fette di pubblico il jazz “contaminato” del trombettista nato nel 1926, ad Alton, Illinois.

E sempre a proposito di jazz illuminato, c’è da segnalare anche l’edizione in vinile di Mingus Ah Um Redux, che conterrà l’intero storico album del 1959 di Mr. Mad Dog più un secondo disco zeppo di rarità. Ritornando al rock, anzi al krautrock doc, sono previste anche le ristampe in vinile 180 grammi dei due primi album dei teutonici KraftwerkKraftwerk, del 1970, e Kraftwerk 2, del 1971 – il primo contenente 4 pezzi lunghi e ipnotici (Ruckzuck, Stratovarius, Megaherz, Von Himmel Hoch), il secondo orbitante attorno ai 17 minuti del capolavoro Kling Klang, esempio perfetto di quella “musica da camera per robot” inventata dalla band di Düsseldorf.

Infine, ciliegina sulla torta, una bella reissue in edizione limitata, vinile colorato, della soundtrack del film Dune, girato da David Lynch e uscito nel 1984, che tentò di portare su grande schermo l’epopea dell’omonimo romanzo di fantascienza del 1965 a firma Frank Patrick Herbert; la pellicola è un papocchio (forse l’unico nella carriera del visionario Lynch) abbastanza indigesto, le sue musiche invece scorrono via che è una bellezza, mettendo in risalto la bravura di chi le compose, ovverosia il gruppo a.o.r Toto e nientepopodimeno che l’ex Roxy Music, Brian Eno. Gli amanti dei film saranno poi solleticati dalla ristampa in vinile di alcune delle colonne sonore più mozzafiato del maestro Ennio Morricone, tipo The Good, The Bad and The Ugly, A Fistful of Dollars, Once Upon a Time in the West e Peur Sur La Ville.

A occhio e croce assai appetitoso è anche il live, catturato in quel di Stoccolma, nel 1997, dei Dinosaur Jr. all’altezza del loro ultimo disco nei Nineties, Hand It Over, che segna altresì la fine del rapporto di J Mascis & Co. con la major Reprise, nonché il loro (temporaneo) scioglimento. Altre uscite interessanti (ancorché non fondamentali) riguardano Bugo (Dal Lo Fai al Ci Sei viene stampato per la prima volta in vinile colorato 180g), Bowie, Meat Puppets, Replacements e Gorillaz. Trovate il loro dettaglio sul sito del Record Store Day 2020. Di seguito un’ideale lista della spesa

  1. Mile Davis, Double Image: Directions in Music
  2. Charles Mingus, Mingus Ah Um Redux
  3. A.A.V.V., Dune
  4. Kraftwerk, Kraftwerk
  5. Kraftwerk, Kraftwerk 2
  6. The Cure, Seventeen Seconds
  7. The Cure, Bloodflowers
  8. Ennio Morricone, The Good, The Bad and The Ugly
  9. Ennio Morricone, A Fistful of Dollars
  10. Ennio Morricone, Once Upon A Time In The West
  11. Ennio Morricone, Peur Sur La Ville
  12. Fleetwood Mac, The Alternate Rumors
  13. Beck, Uneventful Days/No Distraction
  14. Dinosaur Jr, Swedish Fish
  15. Ryuichi SakamotoBlack Mirror: Smithereens
  16. BUGO, Dal lofai al cisei
  17. Roxy Music, The Steven Wilson Stereo Mix
Tracklist