Recensioni

7

Il periodo d’oro degli Arcade Fire e del loro manifesto Reflektor non è ancora tramontato. La dimostrazione che l’esigenza espressiva legata al concept del loro disco targato 2013 è ancora pulsante (assieme alla necessità naturale di sfruttare commercialmente la scia di un lavoro fondamentalmente riuscito) è l’uscita del documentario The Reflektor Tapes (nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 14 e 15 ottobre) e della versione deluxe di Reflektor, assieme a una release in cassetta di alcune bonus track prevista per il 16 ottobre 2015.

Nel frattempo, arriva il vinile del singolo Get Right in tiratura limitata a 2.000 copie. Il singolo, in realtà, presenta sul lato A un brano suonato da vivo durante il tour di Reflektor. Le prime testimonianze di Get Right risalgono ad aprile 2014, in un bootleg che scorrazza per la rete. La canzone parte con un riff di chitarra dal sapore blues, per poi venire risucchiata da un mood in stile James Murphy. Compaiono improvvisamente percussioni e fiati, mentre Win Butler canta di redenzione e della paura di fronte alla morte. Get Right è una vera e propria outtake di Reflektor esclusa all’ultimo momento dalla tracklist ufficiale del disco, come lo stesso Butler conferma in un’intervista a Faster Lander. Il lato B è affidato invece a Crucified Again, la cui prima versione risale almeno al 2012. Si tratta di una ballata agro-dolce che affronta un tema caro agli Arcade Fire: la religione. Il sound rimane, forse volutamente, poco coerente con le ambientazioni di Reflektor e più vicino alle sonorità di The Suburbs.

Complessivamente, un buon corollario a un disco che nel bene e nel male ha rappresentato uno degli episodi discografici più intriganti del 2013.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette