Recensioni

6.8

A poco più di un anno dal consolidamento del ruolo popstar internazionale con il buon Sucker, e dopo il successo planetario del brano con Iggy Azalea, la reginetta del bubblegum punk Charli XCX si dà al music management aprendo la Vroom Vroom Recordings. A quanto pare sarà lo spazio prediletto dalla Aitchison per esprimere il suo lato più elettronico e brit, quando la mossa smart è quella di unire HH e r’n’b americani con alcune trovate brit del giro PC Music.

PC Music, ne abbiamo parlato a iosa su queste pagine, è il progetto multimediale ed artistico di A. G. Cook, e assieme una confraternita di art-kid britannici, in pratica il lato sbarazzino e K-Pop della musica hi-tech degli anni ’10, qualcosa che sta alla scena elettronica di Glasgow come un energy drink sta a un pennello di photoshop. In scaletta troviamo l’affiliato della crew SOPHIE a produrre tutto, Cook a scrivere qualche strofa e Hannah Diamond a fare la solita comparsata da amare/odiare.

La title track è buona, con XCX ad alternare efficacemente sincopi HH tutte americane a una serie di trucchetti electro tipici di Long, tra synth al neon e zucchero filato r’n’b; la seconda traccia (Paradise) è una ballatona nello stile di quella che abbiamo ascoltato in PRODUCT (Just Like We Never Said Goodbye), vedi alla voce tumblr ballad made in Hannah Diamond, ma anche dalle parti di Rustie. Poi ci sono Trophy e Secret (Shh) sempre prodotte dal buon Sophie, dove il tiro un po’ s’abbassa, pur rimanendo dentro i ranghi del buon intrattenimento. Dando uno sguardo al songwriting, l’EP vede coinvolti personaggi famosi e meno famosi, come l’americana Amanda Lucille Warner (quella di Bang Bang Bang), Noonie Bao, A.G. Cook, il nominato Grammy Patrik Berger (già al lavoro con Icona Pop e Lana Del Rey), l’r’n’b singer sempre statunitense Jodie Harsh, Jessica Ashley, Jesse Saint John e ancora Samuel Long (vero nome di Sophie). In pratica, assieme alla sua crew e ai suoi contatti, Charli XCX prova ad aggiungere un po’ di pepe ad una carriera che prevede regole del gioco ben precise. L’EP è un revisited di True Romance vampirizzato da trucchi vari di casa Pc Music. Non male.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette