• Set
    09
    2016

Album

Merge

Add to Flipboard Magazine.

Sembrano immuni al passare del tempo, i Teenage Fanclub. La storica band scozzese – giunta con Here al decimo album – mostra dopo ben ventisei anni d’attività di non aver perso quell’indole che l’ha resa celebre nel panorama alternative internazionale, mostrandosi libera dall’hype e integerrima nell’ampliare quell’universo sonoro plasmato con delicatezza dal trio storico formato da Norman Blake, Raymond McGinley e Gerard Love, qui sostenuto dall’ottimo lavoro di David Henderson e dei collaboratori di lunga data, Francis Macdonald (batteria) e Dave McGowan (tastiere).

Here ha questa stessa aura immaginifica e fuori dal tempo. I Teenage Fanclub pare vogliano dire: «eccoci qui, siamo sempre noi e proviamo a fare quello che ci riesce meglio», e non riuscirebbe difficile crederlo con un disco così onesto e in linea con tutto quello che ha fin qui rappresentato la band scozzese. Del resto un power pop così ispirato ed educato è sempre più merce rara, pur tenendo conto di tutte le annesse congiunzioni astrali relative all’immaginario Big Star – il singolo I’m In Love si muove proprio in questa direzione – così come al pop filo-Beatles che aleggia indisturbato su queste dodici tracce (I Have Nothing More To Say). Nemmeno le sfuriate chitarristiche di McGinley (Thin Air) riescono a portare fuori binario l’album, che anzi riesce ad uscirne fortificato cavalcando l’esprit alternative che completa perfettamente il mosaico Teenage Fanclub. Nulla o quasi riesce a tradire la natura emotiva di un Here che sbanda tra brani che sono piccoli pamphlet edulcorati incentrati su vita e amore: basta ascoltare quanto sia gioiosa la sezione ritmica di The First Sight, o magari gli ammiccamenti soul di With You o la desertica chiosa in chiave Pink Floyd di Connected To Life, per rendersi conto dell’ennesimo eccellente lavoro su arrangiamenti e testi messo a punto dalla band.

Vicino per natura ad album come Father, Son, Holy Ghost dei Girls o Tigermilk dei Belle and Sebastian, Here è la prova tangibile della natura immutabile dei Teenage Fanclub, emblemi non di una stagione musicale, ma di tutto un immaginario dolce e malinconico che si portano cuciti addosso. Un’istantanea più che un disco, da consegnare ai posteri e custodire gelosamente.

10 Settembre 2016
Leggi tutto
Precedente
L.A. Salami – Dancing With Bad Grammar (The Director’s Cut)
Successivo
Wilco – Schmilco Wilco – Schmilco

Altre notizie suggerite