Lo Stato Sociale (IT)

Biografia

Attivi dal 2009, Lo Stato Sociale sono cinque ragazzi di Bologna uniti da un’amicizia stagionata. Tra il 2010 e il 2011 pubblicano due EP, Welfare Pop e Amore ai tempi dell’Ikea, che fruttano loro una notorietà considerevole soprattutto in virtù del tam tam sui social network. Ormai divenuti un vero e proprio caso discografico, vengono scritturati dall’etichetta felsinea Garrincha Dischi.

L’esordio su lunga distanza arriva nel febbraio del 2012 con Turisti della democrazia, album nel quale la loro poetica della disamina sarcastica si delinea con forza: slogan ironici e abrasivi in una trama sonora che mira all’immediatezza dell’indie pop più o meno sintetico, con concessioni alla pronta presa radiofonica a alle ibridazioni hip-hop. Non un gioco a somma zero per il nostro Nino ciglio, che legge in filigrana dell’album “l’ennesima riprova di quanto dietro al cinismo, all’ironia, al nichilismo, agli attacchi da pseudo outsider, all’invettiva, si celi uno stato di cose: il disagio generazionale“.

D’altro canto, su queste stesse pagine Fabrizio Zampighi esprime molti dubbi riguardo alla consistenza della proposta, argomentando che “per Lo stato sociale l’essere contro diventa un’osservazione partecipata che, nonostante un titolo piuttosto forte, non mina lo status quo, tesa com’è a diffondere un messaggio con un suo codice e regole ben precise. L’oggetto di indagine è autoreferenziale, il lessico pure, rinchiusi in un modello interpretativo delimitato“.

Nel giugno del 2014 viene pubblicato l’atteso sophomore L’Italia peggiore, che vede la partecipazione tra gli altri di Max Collini, Piotta e Caterina Guzzanti.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite