“La storia smetterà di ripetersi?”: nel suo corto Spike Lee cita Radio Raheem, Eric Garner e George Floyd

In queste ore di attualità turbolenta per quanto riguarda gli Stati Uniti (e non solo), Spike Lee ha montato un nuovo cortometraggio intitolandolo 3 Brothers, che in pratica unisce alcune sequenze del suo leggendario Fa’ la cosa giusta (con l’omicidio di Radio Raheem che riflette gli accadimenti di questi ultimi giorni), con i veri video delle uccisioni di Eric Garner e George Floyd, che hanno re-infiammato la polemica sulle forze dell’ordine statunitensi e dato il via al movimento Black Lives Matter. Il video si apre con l’emblematica scritta: “Will History Stop Repeating Itself?”.

«L’attacco ai neri esiste fin dall’inizio – ha commentato Lee all’interno dello speciale della CNN I Can’t Breath: Black Men Living and Dying In America, dove il regista ha presentato il suddetto corto – Non sto condonando tutta quest’altra roba, ma capisco perché la gente sta facendo quello che sta facendo»

Il nuovo film di Spike Lee, Da 5 Bloods, debutterà su Netflix il 12 giugno prossimo.

2 Giugno 2020 di Davide Cantire
Precedente
David Lynch. Niente previsioni, c’è solo una sedia vuota per il Black Out Tuesday David Lynch. Niente previsioni, c’è solo una sedia vuota per il Black Out Tuesday
Successivo
L’Alt-Right indica i National come ideali militanti ANTIFA L’Alt-Right indica i National come ideali militanti ANTIFA

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite