Ennio Morricone (2017)

È morto Ennio Morricone, uno dei più grandi compositori di colonne sonore di sempre

È morto Ennio Morricone, uno dei più grandi compositori di colonne sonore di sempre

In seguito alle complicazioni dovute alla frattura del femore, è morto nella notte, in una clinica romana, il compositore premio Oscar Ennio Morricone. È quanto apprendiamo da Repubblica, che è stata tra le prime testate a diffondere la notizia.

L’autore di indimenticabili colonne sonore – da C’era una volta in America a Nuovo cinema Paradiso – aveva ricevuto lo scorso gennaio un premio alla carriera conferito dal Senato della Repubblica italiana. Quel giorno aveva dichiarato: «Non è previsto che io parli e sa perché? Perché sono molto emozionato». Mentre lo scorso anno aveva chiuso trionfalmente la propria carriera live con un concerto al Lucca Summer Festival, una serata in cui sono stati passati in rassegna indimenticabili brani come quelli composti per western (Per un pugno di dollari, Il buono, il brutto, il cattivo e C’era una volta il West dalla partnership con Sergio Leone), baluardi del cinema d’impegno civile come Sacco e Vanzetti di Montaldo, o ancora per film d’autore e di critica sociale, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e La classe operaia va in paradiso di Petri, così come i suoi temi internazionali più celebri, dal Mission di Roland Joffé a Gli intoccabili di Brian De Palma, per arrivare a The Hateful Eight di Tarantino.

Il vincitore di due Premi Oscar – uno alla carriera nel 2007 e l’altro per le musiche di The Hateful Eight di Tarantino – era inoltre riuscito, sempre in tempi recenti, a riappropriarsi dei diritti d’autore di sei delle sue opere pubblicate tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80. Nato a Roma il 10 novembre del 1928, aveva 91 anni. Oltre alle sue colonne sonore per il cinema, che hanno influenzato tantissimi artisti di tutti i generi, ricordiamo il contributo al mondo della canzone come arrangiatore, direttore d’orchestra e compositore; al suo nome sono legati alcuni classici della musica leggera italiana, dall’arrangiamento di Sapore di sale di Gino Paoli a Se telefonando di Mina, di cui scrisse la musica.

Tracklist